CAVA DE’ TIRRENI (SA). La Polizia arresta un rapinatore rumeno.

polizia_in_piazza_a_cavaNel pomeriggio di ieri, personale della Polizia di Stato appartenente alla Sezione Volanti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Cava dè Tirreni, diretto dal Vice Questore Aggiunto Marzia Morricone, nell’ambito dei rafforzati servizi di vigilanza disposti dal Questore di Salerno sul territorio provinciale, per contrastare in particolare i reati di tipo predatorio (scippi e rapine), ha arrestato in flagranza del reato di rapina un cittadino rumeno.

In particolare, a seguito di segnalazione giunta in sala operativa che riferiva di una persona a terra a seguito di aggressione, gli agenti sono intervenuti con immediatezza presso la stazione ferroviaria di Cava de’ Tirreni, dove è stata rintracciata la vittima, un anziano signore di 75 anni.

Lo stesso riferiva ai poliziotti che mentre stava camminando era stato bloccato da un uomo, probabilmente straniero, che gli aveva intimato di consegnargli il portafogli. A seguito del suo rifiuto, il malvivente lo aveva aggredito tentando con violenza di sottrargli i soldi.

L’aggressore, per costringere l’anziano a consegnargli il portafogli, lo colpiva ripetutamente facendolo cadere a terra. Vinta la resistenza dell’anziano, il malvivente sottraeva dalla sua giacca il portafogli ed il telefono cellulare, per poi allontanarsi velocemente.

I poliziotti, ricostruiti i fatti anche attraverso le testimonianze delle persone presenti che fornivano elementi descrittivi del rapinatore, hanno immediatamente attivato le ricerche del rapinatore, effettuando una vasta perlustrazione, rintracciandolo in via XXV luglio.

L’uomo, identificato per S.C., rumeno di anni 50, senza alcuna residenza in Italia,  è stato trovato in possesso della refurtiva sottratta alla vittima.

Lo straniero è stato, pertanto, arrestato per rapina e posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria per il rito direttissimo.

L’intervento effettuato e il risultato operativo conseguito, con l’immediato arresto del rapinatore, rientra nell’incisiva attività di prevenzione e repressione dei reati posta in essere dal Commissariato di Cava de’ Tirreni in tutta l’area di competenza territoriale, in particolare nella zona della stazione ferroviaria.

L’intensificata attività di Polizia tende a contrastare i reati predatori e ad aumentare, di conseguenza, la percezione di  sicurezza nei cittadini, in particolare negli studenti anche dei centri limitrofi che quotidianamente frequentano Piazza De Marinis per utilizzare treni ed autobus.

Condividi

Commenti non possibili