NOCERA INFERIORE (SA). Commissariato di Nocera Inferiore: un arresto importante e diverse denunce.

polizia stazione controlliGli  agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Nocera  Inferiore hanno tratto in arresto Bruno Petrosino, già noto alle forze dell’ordine per diversi precedenti, di anni 44, di Nocera Inferiore.

Invero il Petrosino e Francesco Pirozzi – quest’ultimo già arrestato dagli agenti del Commissariato di Nocera Inferiore nel mese di luglio c.a. – avevano ferito sparando  otto colpi di pistola contro tale P. D.  che era stato attinto da due colpi alle gambe, mentre altri colpi avevano forato la portiera della sua automobile .

Il personale del Commissariato, il giorno successivo, aveva rinvenuto,  in via de Concilis a Nocera Inferiore, una pistola calibro 7.65 abbandonata e occultata dietro la statua della Madonnina, posta su un altare votivo.

A seguito delle relative attività investigative, gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Nocera hanno accertato che dopo un litigio per l’acquisto di sostanza stupefacente non pagata, per l’importo di 100,00 Euro, il  Petrosino ed il  Pirozzi avevano inteso punire l’acquirente, sparando i colpi d’arma da fuoco in pieno luogo abitato, in quella via San Prisco; ad esplodere i colpi fu materialmente il Pirozzi.

Tali attività d’indagine portavano all’arresto prima di Francesco Pirozzi, nel febbraio scorso, ed adesso a quello del complice Bruno Petrosino, il quale dovrà rispondere anche del reato di spaccio di sostanze stupefacenti.

L’Ordinanza di custodia in carcere è stata emessa dal Tribunale di Nocera InferioreGip – su richiesta della locale Procura, ed è stata eseguita ieri dal Commissariato di Nocera Inferiore, nei confronti del Petrosino.

Nel corso di un’altra operazione di Polizia, gli agenti del Commissariato di Nocera Inferiore hanno fermato una donna pensionata, tale M. A., di anni 65, di  Nocera Inferiore, per aver rubato, all’interno  di  un  supermercato, il portafogli  di  un’ altra   cliente.

Gli agenti hanno accertato che una cliente quarantenne, dopo aver pagato alcuni prodotti alimentari, nel riporre la spesa nei sacchetti, lasciava il proprio portafogli  sullo  “scivolo ”  della  cassa.

La cliente successiva, in fila alla stessa cassa, facendo finta di nulla, appoggiava   su  detto  portafogli un pacco di pasta e poi, pagata la propria spesa, si allontanava velocemente, dopo aver afferrato il pacco di pasta ed anche il portafogli.

La vittima del furto sporgeva denuncia e gli agenti della Polizia di Stato del  Commissariato  di  Nocera Inferiore, con l’ausilio del sistema di videosorveglianza dell’esercizio commerciale, ricostruendo l’accaduto riuscivano ad identificare l’autrice del reato che è stata deferita all’Autorità Giudiziaria per furto.

A seguito di un altro intervento, gli agenti  della Polizia di Stato del Commissariato di Nocera Inferiore  della Volante, in servizio di controllo del territorio, nella serata di ieri, facendo il consueto giro di vigilanza anche presso gli edifici scolastici, onde evitare eventuali atti di vandalismo, intorno alle ore 22.00, si avvedevano di due giovani che erano penetrati all’interno del cortile dell’Istituto Magistrale “ GALIZIA” in via De Curtis a Nocera Inferiore, avendone scavalcato la recinzione.

Il personale della Volante interveniva immediatamente e bloccava i due giovani, risultati entrambi minorenni, studenti di quello stesso istituto, nel mentre stavano estraendo dai  propri zaini quattro bombolette spray di vernice.

I giovani venivano accompagnati in ufficio e deferiti  alla Procura della Repubblica presso  il Tribunale dei Minorenni di Salerno.

Condividi

Commenti non possibili