SALERNO. 1° Maggio, Iannone: “Lavoratori e imprese siano al centro della politica nazionale e locale”

antonio-iannone(4)-vivimedia«La Festa del 1° maggio, in questo particolare momento di difficoltà che l’Italia sta attraversando, deve costituire un’occasione di discussione e riflessione su come affrontare l’emergenza lavoro e mettere al centro dell’attenzione della politica nazionale e locale i lavoratori». Lo dichiara il presidente della Provincia di Salerno, Antonio Iannone.

«E’ necessario – spiega – coniugare le politiche di rigore a quelle per la crescita, perseguendo sviluppo, efficienza e giustizia sociale. La riduzione del cuneo fiscale, gli incentivi all’apprendistato, unitamente alla semplificazione burocratica soprattutto per le imprese, devono realmente costituire i capisaldi dell’azione del nuovo Governo ed una priorità assoluta per rilanciare l’occupazione, soprattutto per i giovani e le donne, in particolare nel nostro martoriato Mezzogiorno, favorendo il reinserimento di chi il lavoro l’ha perso».

«L’auspicio – conclude Iannone – è che tutti, Istituzioni e organizzazioni sindacali, facciano la loro parte, ma è il Governo nazionale a dover offrire risposte, non demagogiche, con una visione dello sviluppo in cui ci siano reali possibilità di realizzazione occupazionale. La Provincia di Salerno, dal canto suo, continuerà ad operare per la crescita della sua comunità, nella convinzione che una politica all’insegna dell’efficienza, della trasparenza e finalizzata alla promozione e alla valorizzazione del territorio possa contribuire ad aiutare e sostenere il rilancio economico».

Condividi

Commenti non possibili