Antonio Armenante eletto nel Consiglio Nazionale di Pax Christi … e intanto proseguono gli incontri di “La Pace comincia da me”.

Salutiamo con gioia e soddisfazione la notizia dell’elezione del “nostro” Antonio Armenante

armenante-1-vivimedia

nel Consiglio Nazionale di Pax Christi, l’Organizzazione Internazionale impegnata per la Nonviolenza nata sulla scia dell’enciclica Pacem in terris di Papa Giovanni XXIII ed in Italia fondata da un personaggio carismatico come il Vescovo di Molfetta, don Tonino Bello, che recentemente da “Famiglia Cristiana” è stato visto come una prefigurazione di Papa Francesco.

Armenante è stato scelto sia per l’attività ultraventennale operata nel campo dell’azione pacifista, come attivista civile e come assessore (portò Cava nella Segreteria nazionale delle Città della Pace), sia per l’impegno attuale vivo ed incisivo operato nel Punto Pace di Cava de’ Tirreni, da lui fondato quattro anni fa. Tra le iniziative recenti da ricordare, oltre ad una manifestazione in Chiesa con il Vescovo Soricelli armenante-2-vivimediacontro le spese militari (15 luglio 2012) ed in particolare contro l’acquisto dei cacciabombardieri F 35 (17 miliardi!),  quella attualmente in corso,  “La Pace comincia da meIncontri di formazione alla Pace, alla Giustizia ed alla Salvaguardia del Creato”, cominciata in marzo e prevista della durata di circa un anno, con iniziative itineranti, a cadenza quasi mensile. 

Il 9 marzo, nella Chiesa di San Lorenzo, si è parlato di “Pace e non violenza in don Tonino Bello”. Relatore don Tonino Dell’Olio

 

armenante-3-vivimedia

(il quarto da destra), che a suo tempo, oltre che coordinatore nazionale di Pax Christi, è stato collaboratore proprio di 

don Tonino Bello,  ed oggi è dirigente nazionale di Libera-contro tutte le mafie.

Il 5 aprile, a San Vito Nuova, è stato presente un altro personaggio “carismatico”: Suor Rita Giaretta

armenante-4-vivimediache nel casertano combatte da anni con successo la sua lotta contro la tratta delle schiave. Parlando della sua esperienza, ha trattato il tema “Osare la speranza”.

Il 20 aprile, emozionante laboratorio all’Annunziata sul tema “La Pace comincia da dentro”: con Lorena Tari Benvenuto, esperta delle tecniche di rebirthing e di respirazione.

Prima della pausa estiva, altri momenti al top con personaggi impegnati a livello internazionale sul fronte della cultura di Pace: a maggio Nicoletta Dentico, giornalista ed attivista di livello internazionale (impegnata in Amnesty International, nella lotta contro le mine antiuomo, tra le fondatrici del movimento “Se non ora, quando?”) attualizzerà la figura di Maria come “donna feriale” impegnata nella vita quotidiana, a giugno Giuliana Martirano parlerà dei nuovi stili di vita dettati dalla crisi economica globale e dalle delicate problematiche ambientali. 

Condividi

Commenti non possibili