CAVA DE’ TIRRENI (SA). “IntensaMente Musica” al 3° Circolo Didattico di Pregiato.

cava-de'-tirreni-3-circolo-didattico-Pregiato-IntensaMente-Musica-2013-vivimedia-Continuo fermento, anche musicale, al 3° Circolo Didattico di Pregiato di Cava de’Tirreni.

Alla “freddezza razionale” delle Prove Invalsi, tenutesi nelle scuole di tutta Italia, il 7 e 10 Maggio, il 3° Circolo Didattico, retto dal Dirigente Scolastico Mario Dr. DI Maio, ha risposto con una due giorni di “ IntensaMente Musica”.

Il 6 e l’11 Maggio 2013 tutti i plessi della scuola primaria del 3° Circolo, nell’ambito della “Settimana della Musica”, proposta dal Miur, hanno aperto le porte ai genitori per mostrare le esperienze metodologiche e didattiche che si svolgono nelle classi per avvicinare gli alunni al meraviglioso universo della Musica. Il giorno 11 Maggio, alle ore 9.30, il salone della Circoscrizione di Pregiato ha accolto gli alunni di IV e V della “Simonetta Lamberti” di San Nicola e Pregiato e gli studenti di I grado CarducciTrezza con i docenti e gli esperti esterni che conducono i corsi, riempitosi subito di note e di colore di musica e di passione.

Il Dirigente Scolastico Mario Di Maio, sensibile e attento a tutte le esperienze che promuovono la crescita psicofisica dei bambini, ha aperto il suo intervento spiegando il perché della Musica. A supporto delle sue parole un colorato e emozionante Power Point, con immagini e suoni che sottolineano quanto la musica rappresenti la cultura, la tradizione e la storia di un Paese.

Tutti i presenti hanno colto il messaggio e sentito l’emozione alzandosi spontaneamente in piedi e accompagnando l’inno d’Italia, battendo le mani sulle note della tarantella ad indicare il forte senso di appartenenza alla Patria.

Il laboratorio musicale “I colori della musica”, condotto da Veronica Rega e quello del “Metodo Orff”, condotto da Lara Trapanese hanno mostrato con metodologie diverse, molto innovative e piacevoli, come si possono avvicinare i bambini alla Musica e promuovere piacere, interesse e competenze.

All’insegna della continuità verticale hanno partecipato alla manifestazione anche gli studenti e i professori di Musica della scuola media statale CarducciTrezza.

Gli alunni delle medie, guidati egregiamente dalle Prof.sse Alfano e Siani e dai Docenti di strumento Proff. De Maio e Parente, hanno mostrato le ottime competenze acquisite, nei corsi di strumento frequentati durante l’anno, suonando insieme in orchestra accompagnati anche dal coro.

La sintonia delle voci e delle note ha incantato il pubblico che ha applaudito calorosamente. Gli alunni di quinta particolarmente interessati, hanno avuto la possibilità di vedere a che cosa può portare l’eventuale scelta dello strumento da studiare nel prossimo corso di studi. Dispiace che la musica, il teatro, lo sport non siano oggetto delle prove Invalsi; eppure siamo sicuri che sono tutte discipline che ben promuovono la formazione di una persona, cittadina di questo mondo e di questo tempo.

Condividi

Commenti non possibili