CAVA DE’ TIRRENI (SA). Nuovo regolamento delle attività di intrattenimento musicale sul territorio.

inquinamento-acustico-movida-vivimediaSi è tenuta  martedì pomeriggio presso la sala gemellaggi del Palazzo di Città la seconda riunione della Commissione Consiliare Congiunta attività produttive statuto e regolamento presieduta dal Consigliere Comunale Pasquale Senatore. Nella seduta precedente la commissione aveva già ascoltato le esigenze dei titolari dei pubblici esercizi del centro storico e dei residenti cercando di contemperare le contrapposte esigenze. In questo secondo incontro la commissione ha valutato la bozza dell’art. 6  del Vigente Regolamento del Centro storico– prescrizione in materia di inquinamento acustico- e il nuovo Regolamento delle attività di intrattenimento musicale su tutto il territorio cittadino. Tra le novità al vaglio della commissione vi è  la diffusione di musica dal vivo e di sottofondo con piccola amplificazione all’interno dei pubblici esercizi per la somministrazione di cibi e bevande consentita fino alle ore 24.00, con graduale riduzione del volume a partire dalle 23.30 dal 1 ottobre al 31 maggio e fino alle ore 00.30 con graduale riduzione del volume a partire dalle ore 24.00 dal 1 giugno al 30 settembre. Dopo tale fascia oraria sarà consentita musica di sottofondo emessa unicamente da strumenti radioelettrici considerando che dovrà rimanere entro il perimetro del locale e non dovrà essere udibile all’esterno. Ulteriori novità sono la graduazione e la rigidità delle sanzioni nel caso di ripetute violazioni del regolamento nell’arco temporale di 365 giorni fino a prevedere la sanzione accessoria della chiusura dell’attività nei giorni di sabato e dei fine settimane. “Bisogna essere incisivi, far in modo che non resti solo un regolamento sulla carta ma, al contrario, che esso venga rispettato affinché vi sia più considerazione per i residenti”- ha affermato il Presidente Pasquale Senatore. L’Assessore al ramo, Giovanni Del Vecchio, ha aggiunto: “Voglio ringraziare tutti i componenti della commissione, sia di maggioranza sia di minoranza, per il contributo offerto e per i suggerimenti proposti. La filosofia di tutto l’impianto regolamentare risponde a precise esigenze: la diffusione di musica deve essere accessoria alla somministrazione di cibi e bevande, mai prevalente. Tuttavia si cercherà di prolungare l’orario di trenta minuti e dare più permessi all’aperto per spettacoli dal vivo”.

Condividi

Commenti non possibili