CAVA DE’ TIRRENI (SA). Sopralluogo della commissione paritetica sui lavori per le case di Pregiato

alloggi-Pregiato-6-650x_vivimedia

A seguito delle segnalazioni da parte degli abitanti delle nuove case di Pregiato, costruite in sostituzione dei container, il sindaco Marco Galdi convocò, il mese scorso presso il Palazzo di Città, una commissione paritetica, composta anche dai rappresentanti degli abitanti (i signori Masetti Mario, Salsano Antonio, Salsano Biagio e Mercurio Vito), dall’ing. Antonino Attanasio, Rup dei lavori, dall’arch. Emilio Maiorino, direttore dei lavori, e dal sig. Denis Lettieri, in rappresentanza della ditta Lettieri. Dalla discussione emerse la presenza di alcune criticità relative ai nuovi appartamenti di Pregiato e il sindaco Galdi predispose un sopralluogo sul posto di tutti i presenti.Ebbene, dal sopralluogo, svoltosi dopo qualche giorno, si è riscontrato che:

  • in merito alle denunciate infiltrazioni di acqua nelle intercapedini, i giunti tra i vari fabbricati risultano tutti sigillati, tranne un’eccezione, che si provvederà a risolvere, dovuta molto probabilmente agli eventi straordinariamente ventosi dello scorso febbraio che hanno verosimilmente sollevato la lamiera di copertura;
  • per quanto concerne le infiltrazioni d’acqua nei locali sotterranei, dovute all’accumulo delle acque meteoriche nei piani terra porticati, il problema verrà risolto in tempi brevi poiché l’Amministrazione ha già provveduto ad affidare all’impresa esecutrice un intervento di chiusura dei piani terra e, in un caso specifico, il ripristino della pavimentazione esterna per aumentare la pendenza;
  • in riferimento alla condensa ai pavimenti dei primi piani, anche questa problematica sarà risolta con l’intervento di chiusura dei piani terra;
  • Circa le fognature, si è constatato che gli scarichi sono funzionali e che probabilmente i malfunzionamenti occasionalmente evidenziati dipendono da alcuni interventi di iniziativa privata  nonché da un utilizzo anomalo degli scarichi.

In particolare, dalla relazione dell’arch. Emilio Maiorino, è anche emerso che, in riferimento alla segnalazione di una perdita di gas nel fabbricato A3, esattamente nel vano tecnico, la perdita riguarda un tubo in polietilene che è stato lesionato dall’appoggio di una rampa in ferro che si usa per superare il dislivello stante all’ingresso del vano tecnico per depositare motorini e biciclette. (Antonello Capozzolo)

Condividi

Commenti non possibili