SALERNO. Corso di europrogettazione, Lombardi: “Bisogna puntare su proposte progettuali di successo”.

Antonio Lombardi

Antonio Lombardi

«Bisogna puntare su proposte progettuali di successo, senza idee fumose, non supportate da realistici crono-programmi attuativi, selezionando adeguatamente le priorità e puntando su interventi realmente strategici per il territorio». Con queste parole questa mattina il presidente dell’ANCE Salerno, Antonio Lombardi, ha inaugurato il Corso base di Europrogettazione di 2° livello sui finanziamenti europei per le amministrazioni pubbliche e le imprese di costruzione, centrato segnatamente su turismo, mobilità sostenibile e “buona amministrazione”.

«La burocrazia ci soffoca – ha detto il presidente Lombardi – la giustizia non funziona, criminalità e corruzione rappresentano un sempre più forte freno allo sviluppo e alla competitività delle imprese. Occorrono quindi segnali forti, tangibili, di severe, rigorose ed efficaci inversioni di tendenza. È improponibile che a L’Aquila i cantieri siano ancora fermi, ma intanto siano state varate 1.109 leggi e ordinanze per gestirli. Le norme ormai non sono il mezzo per raggiungere uno scopo: sono diventate un fine esse stesse».

L’impatto sull’economia per Lombardi è tutto nei dati: grave crisi di un comparto che rappresenta il 10% del PIL nazionale (quasi il 20% in provincia di Salerno) e 20 milioni di occupati: dal 2008 al 2012 vi è stata una flessione nella realizzazione di nuove abitazioni del 54,2% e nei programmi di edilizia non residenziale privata (-31,6%). Negativi anche i dati relativi ad opere pubbliche (-42,9%), mutui erogati (-52,4%) e prestiti concessi (-44,3%).

Le politiche di coesione 2014-2020 per il Mezzogiorno, per le aree interne e per le città, secondo il presidente Lombardi rappresentano una grande opportunità: «Quasi mille miliardi di euro cui è possibile accedere solo attraverso una maggiore e migliore capacità amministrativa, e una riduzione drastica della burocrazia. Per questo è importante avviare subito il confronto fra i diversi livelli istituzionali partendo dalle realtà territoriali, presentando adeguatamente le novità relative ai nuovi strumenti finanziari, agli impegni e alle opportunità offerte dalla nuova programmazione comunitaria. Occorre costituire “gruppi di azione locale” che facciano compiere un salto di qualità nell’efficienza e nella qualità della spesa, e consentano di superare visioni localistiche e campanilismi. Con questo corso di europrogettazione ANCE Salerno (con l’Università, il Ministero dello Sviluppo Economico e gli ordini professionali di architetti ed ingegneri della provincia di Salerno) intende fornire le adeguate conoscenze e le competenze fondamentali a tecnici e funzionari pubblici per una progettazione qualificata ed efficace, che si traduca in interventi impattanti sull’economia e sullo sviluppo del territorio».

Il Corso di Europrogettazione di 2° livello prosegue domani, martedì 21 maggio, alle ore 9.00 a Palazzo Capano del Comune di Pollica, con un confronto con i sindaci del territorio. Dopo i saluti introduttivi di Stefano Pisani, sindaco di Pollica, di Antonio Lombardi, presidente ANCE Salerno e di Amilcare Troiano, presidente del Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di Diano, relazioneranno Pasquale Persico (Docente Economia Unisa), Giulio Guarracino (ANCE UE Bruxelles), Giuseppe Pace (Università di Ghent), Alberto Marcheggiani (Centro Studi UE), Angelo De Vita (Direttore Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di Diano), Carmine Lubritto (II Università di Napoli), Paola Giannarelli (Energy manager Provincia di la Spezia), Gianluca Coppola (direttore Eurocreamerchant).

La partecipazione al corso è totalmente gratuita.

Condividi

Commenti non possibili