SALERNO. Immigrati. l’assessore Esposito presenta il workshop “Una risorsa da integrare e valorizzare. L’esperienza di IoOccupo”

lavoratori-immigrati-vivimediaGiovedì 23 maggio alle ore 11, presso la CCIAA di Salerno, si terrà il workshop “Immigrati. Una risorsa da integrare e valorizzare. L’esperienza IoOccupo”. L’incontro, al quale partecipano tutti gli attori IoOccupo: Istituzioni, partner di progetto (Camera di Commercio/Intertrade, Provincia di Salerno, Carisal, Scuola Ilaria Alpi), imprese, stagisti, associazioni non profit che si occupano di immigrati, formatori e docenti, ripercorre l’esperienza iniziata nell’ottobre scorso relativa al progetto IoOccupo percorso formativo rivolto ai lavoratori stranieri e fa il punto sul lavoro svolto e su ciò che ancora può essere migliorato nell’accompagnamento all’inserimento lavorativo.

“L’immigrato – dichiara l’assessore provinciale alle Politiche del Lavoro, Pina Esposito – come persona che ha un rapporto con lo spazio sociale caratterizzato da libertà e mobilità, è potenzialmente portatore di mutamento: le sue caratteristiche sociali e culturali, la formazione maturata nel paese di origine, le esperienze lavorative in Italia, la tipologia delle sue relazioni economiche, l’ambivalenza di vicinanza e lontananza, sono tutti aspetti che comportano per forza l’innovazione dello spazio sociale ed economico consolidato”.

“Le esperienze formative in aula e on the job – aggiunge – maturate durante le attività IoOccupo, rappresentano un sicuro momento di confronto e crescita per tutti, stagisti, imprese partner di progetto. Tali esperienze assumono un rilievo particolare perché, per molti cittadini immigrati esse costituiscono un punto di partenza e il motivo per cui sono partiti dal proprio paese d’origine. Intorno al lavoro e alla formazione ruota tutto il resto: l’alloggio, l’educazione, la salute, i contatti con il mondo imprenditoriale”.

“In quest’ottica – conclude -per gli immigrati le esperienze on the job sono lo strumento con cui migliorare, se non costruire la propria esperienza lavorativa”. 

Condividi

Commenti non possibili