SALERNO. Torna il binomio JAZZ – BIRRA. Domani, 7 maggio, secondo appuntamento con “Un fiume in jazz”.

un-fiume-in-jazz-2013-vivimediaDopo il grande successo ottenuto nella serata inaugurale, torna la rassegna musicale curata da Stefano Giuliano “Un Fiume in Jazz”, prodotta dalla Fondazione Salerno Contemporanea.

Alle 21,30 protagonista della serata presso il Teatro Antonio Ghirelli in via Lungorino a Salerno, sarà Sergio di Natale seduto dietro la sua batteria, ed accompagnato da Stefano Giuliano al Sax,Giacinto Piracci alla Chitarra ed Antonio De Luise al Basso. Una bella serata di musica accompagnata, ancora una volta, dalla birra. Sarà la Maneba, pregiata birra artigianale,  a diventare protagonista della Fornace adiacente il teatro e che aprirà al pubblico a partire dalle ore 19,15. Le sonorità del Jazz e una dissetante birra fresca per trascorrere insieme una splendida serata!

SERGIO DI NATALE QUARTET

Sergio Di Natale illustra il suo ultimo lavoro discografico “Today”

… Ecco il confliggere delle mie idee, l’approdo al sentiero del jazz così come “oggi” viene a delinearsi nel mio sentire, nel mio modo di scrivere ,nel mio modo di suonare la batteria: una musica totale che percepisco essere senza recinti e senza etichette.

Una devozione alla creatività dell’improvvisazione che muovendosi da quella essenza “strutturale” immanente ad ogni tentativo di superare ed elaborare qualsiasi dato “determinato”, anela a divenire “altro”, con-sul-oltre la forma. Dunque si spiega così la mia predilezione per le “forme estese” di cui tra l’altro è sostanziata tutta la cultura jazz, soprattutto a partire dagli anni “50” in poi. Non c’è la musica ma ci sono le musiche”: forse è vero! Ma il jazz realizza l’utopia della riconciliazione tra gli uomini, armonizzando insieme le bellezze disseminate nel microcosmo uomo.  Il ritmo jazz parla africano usando la grammatica europea: battute, accenti, divisioni, suddivisioni. La scintilla tra le due culture europea e africana (sincretismi a loro volta complessi di altre culture) informa di sé altri mondi musicali, e ritorna indietro come nuovo dono al jazz “rifunzionalizzato” … una musica dunque tutt’altro che morta, ma ancora in divenire. Tutto ciò ho cercato di riversare nei 9 brani di “Today” che ripropongo “live” accanto ad altre mie speculari precedenti composizioni e arrangiamenti di “standards” famosi, consapevole che “Niente nasce dal niente”…

Today … for me:

Sergio Di Natale Batteria

Stefano Giuliano Sax

Giacinto Piracci Chitarra

Antonio De Luise Basso

(Cinzia Ugatti)

Condividi

Commenti non possibili