SALERNO. Tribunali e sanità, Bellacosa scrive a Nitto Palma: “Dare risposte al territorio”

adriano-bellacosa-salerno-vivimediaL’assessore agli Affari Legali della Provincia di Salerno, Adriano Bellacosa, scrive al presidente della Commissione Giustizia del Senato, Francesco Nitto Palma, e ai deputati Mara Carfagna e Tino Iannuzzi, in merito alla situazione delle circoscrizioni giudiziarie e alla riorganizzazione della sanità in provincia di Salerno.

“Avverto – si legge nella missiva – l’esigenza di scriverle all’avvio dei lavori della XVII Legislatura e della Commissione parlamentare da Lei presieduta, anche tenendo in conto della circoscrizione di sua provenienza. Per questo, ho ritenuto di rivolgermi anche a due autorevoli esponenti dei partiti politici che sostengono il Governo, e che sono espressione della medesima circoscrizione elettorale. Da un lato, è ormai assolutamente necessario che si dia una risposta al territorio del Vallo di Diano, che chiede, con vigore ed a piena ragione, il mantenimento delle funzioni del Tribunale di Sala Consilina: peraltro, ricordo della Sua condivisione della problematica, allorquando, da Ministro della Giustizia, ebbe a ricevere la delegazione accompagnata dal Presidente della Provincia On. Edmondo Cirielli. D’altro canto, con la revisione delle circoscrizioni realizzata dal Governo Monti, da tutti criticato per tante delle sue scelte politiche, è anche stato previsto un notevole accrescimento delle competenze del Tribunale di Nocera Inferiore, senza un adeguato incremento degli organici e dove la lunga protesta del Foro nocerino è rimasta del tutto inascoltata”.

“Da un altro lato, per la provincia di Salerno, che sento di rappresentare nella mia “residuata” funzione di amministratore di area vasta – scrive Bellacosa – rimane importante che si definisca un piano sanitario, con presidi facilmente accessibili per ogni parte del territorio. E proprio nella parte meridionale della provincia, se non c’è un concreto aiuto, da parte del Governo, alla Regione ed alla locale Azienda Sanitaria, c’è il pericolo di un ulteriore isolamento della comunità del Vallo di Diano”.

“Credo – conclude l’assessore Bellacosa – che sia necessario dare un concreto ed immediato segnale di buon governo ai territori di provenienza. E credo anche che sia assolutamente opportuno un incontro con le rispettive comunità: al proposito, sarei felicissimo di poterLa accompagnare, pure con gli Onorevoli Carfagna e Iannuzzi a cui faccio appello come parlamentari della maggioranza, ad un prossimo incontro a Sala Consilina, a Polla ed anche a Nocera Inferiore”. 

Condividi

Commenti non possibili