VIETRI SUL MARE (SA). Marina e PUE: Giovedi il PD incontra i cittadini ma continuano le polemiche sui lavori.

marina-di-vietri-vivimediaStasera alle ore 18.00 presso il “Risorgimento Costa d’Amalfi”, il Sindaco di Vietri sul Mare Francesco Benincasa e gli amministratori del PD incontreranno i cittadini di Marina per parlare del tema:”Marina quale futuro? ”Un incontro che non si prospetta  proprio “tranquillo” per  i problemi che attanagliano la frazione vietrese legati ai lavori del Piano PUE che sembrano non avere fine e che, a detta di molti cittadini, non rispecchierebbero quelli che erano stai appaltati .Posti auto ridotti e con costi elevati , sorveglianza pari a zero ,detriti dappertutto , mancanza di alberi e di vegetazione, carenza di igiene ,lavori eseguiti in economia, con materiali di scarso valore, ma soprattutto le costruzioni “inamovibili” delle strutture dei stabilimenti balneari che sono al centro di feroci polemiche da qualche anno, ecco questi  sono solo alcuni dei problemi di Marina per cio’ che concerne PUE Marina,osteggiato da molti cittadini e commercianti,ma difeso a “spada tratta” da vecchie e nuove amministrazioni vietresi.

“È’ stata eliminata completamene la “macchia mediterranea” rappresentata dalle alberature ultra cinquantennali di pino marittimo,-afferma Carlo Sciortino consigliere di minoranza- sostituite da ramoscelli di tutt’altro che facile individuazione, passando per la posa in opera di “falso d’autore” di pietra lavica ,a mo’ di lapide tombale arrivando  ”finalmente” al posizionamento di “bellissimi” ed ultramoderni container, in perfetta linea con quelli ABUSIVI presenti sulla passeggiata, Praticamente grigiore, tristezza e squallore, in perfetto stile e somiglianza dei “padri partorienti ed attuatori”

“La situazione è paradossale – dichiara Alfonso Pappalardo – si demoliscono vecchie strutture e si realizzano “fabbricati” che di rimovibile non hanno nulla. Si cementifica l’arenile e lo si inibisce all’utilizzo della popolazione. Si realizza un intervento che nessuno ha definito mai di riqualificazione ma tutti lo disprezzano. Tutti hanno denunciato, tutti hanno dichiarato, tutti hanno dissentito ma nulla è cambiato. Ma mi chiedo, sarà vera tutta questa opposizione ?

Roberta Pecoraro, fotografa, invece amaramente constata che: ”Lo stupro collettivo fatto al territorio marinese (da chi ha progettato prima e da chi ha eseguito poi) è la riprova dell’inefficienza delle amministrazioni che si sono susseguite e del loro scarso attaccamento al territorio stesso. Nella discussione interviene anche l’ex Presidente delle “Vietri Sviluppo “Gaetano Vicinanza:”Ma è evidente a tutti che di riqualificazione urbanistica non c’è niente. Non la posso definire neanche un’opera, lavori, frantumazione, distruzione dell’identità della frazione Marina. Eseguiti in violazione delle principali norme che regolano i lavori pubblici Il PUE, da informazioni assunte ,non prevede la realizzazione di bagni pubblici e bagni per diversamente abili. Se così è molto grave. Tutti quelli che hanno partecipato a qualsiasi titolo alla realizzazione di questi lavori si devono vergognare, politici e professionisti. Intanto questo PUE, con tutte le sue oscenità ed abusi, quanto costerà in più alla collettività….le varianti in corso d’opera chi hanno beneficiato? Parliamone, costituiamo un comitato cittadino di controllo e laddove dovessero emergere fatti a qualsiasi rilevanza, anche penale credo, denunciamo !”.

Condividi

Commenti non possibili