BATTIPAGLIA (SA). Countdown per la 37ᵃ edizione della “Ciclolonga”

Ancora poche ore e la “Ciclolonga”, la più famosa ed importante passeggiata in bicicletta della città di Salerno, promossa da Radio Castelluccio e dalla Croce Verde di Battipaglia, tornerà a far rivivere la sua magia. Un’atmosfera di grande fermento, infatti, si respira in città negli ultimi giorni. I negozi sono invasi dai bikers alla spasmodica ricerca di una bicicletta, mentre i profili social di Radio Castelluccio sono inondati da commenti e da foto dal gusto amarcord, scattate dagli amici che hanno vissuto da protagonisti l’evento che quest’anno è alla sua 37ᵃ edizione.

La Ciclolonga, in realtà, non è solo un’allegra domenica in bicicletta, alla riscoperta dei luoghi della città e del vivere sano, immersi nella natura circostante: la Ciclolonga è soprattutto una passeggiata sociale, che supera barriere e distinzioni, status o simboli, che attraversa tutte le generazioni, dai bambini ai nonni. E’ il piacere di riscoprire la bellezza e la semplicità dello stare insieme, di condividere il tempo, di sorridere al proprio compagno di viaggio, recuperando la convivialità. 

La Ciclolonga è anche  “un’attesa”: per lo staff organizzativo, infatti,  è “un lasso di tempo che dura dal sabato pomeriggio alla domenica mattina. Non va oltre. Non c’è partenza, non ci sono soste ristoro, non c’è fila, non c’è caos. Da quando ci si ritrova ad infilare magliette e cappellini in una sacca a quando ci si sveglia la domenica mattina alle sei e mezza, stranamente desiderosi di fare”.

E’ in quelle ore la Ciclolonga. E’ nelle migliaia e migliaia di mani che fanno a gara per accaparrarsi i kit. E’ nella moltitudine degli occhi che, ancora assonnati, si incrociano davanti ai cancelli dello stadio Sant’Anna. E’ nel lavoro di gruppo di un “branco” di persone, amici, conoscenti, che si ritrova ad essere una squadra affiatata, ormai collaudata nel tempo. E’ nella bravura dell’allenatore Lucio Rossomando nel mantenere unito questo team. E’ nei cartoni stracolmi di sacchetti che vengono caricati il sabato pomeriggio e scaricati la domenica mattina. E’ in chi chiede una maglietta in più, per suo figlio o per l’amica che sta fuori. 

La Ciclolonga è soprattutto quel megafono che amplifica la voce di Battipaglia da trentasette anni. E’ il respiro affannoso di una città che non vuole morire, che non vuole farsi mettere addosso etichette che non le appartengono, che non vuole smettere di sognare. 

L’appuntamento è per domenica 16 giugno alle ore 7.30 presso lo stadio S. Anna, dove saranno distribuiti i nuovissimi kit di Radio Castelluccio alle oltre 5mila persone attese. Da qui prenderà il via la passeggiata che si snoderà attraverso gli angoli più nascosti della città. E poi colazione tutti insieme,  con una gradevole sosta ristoro presso l’azienda agricola Eurocom dei fratelli Pierri, leader in Italia e all’estero nella produzione ed esportazione di prodotti ortofrutticoli. 

E’ un’emozione fortissima – sottolinea Lucio Rossomando, direttore di Radio Castelluccio e presidente dell’associazione “CicloRadioEventiE’ tutto pronto per domani. Abbiamo già preparato oltre 4mila kit gratuiti da distribuire, mentre tutto lo staff di Radio Castelluccio continua a lavorare in maniera instancabile per garantire il successo dell’evento. La soddisfazione più grande è vedere da giorni centinaia di bikers in giro per la città. Non abbiamo mai visto le file davanti ai negozi per acquistare le bici. Tutto questo ci motiva ancora di più a portare avanti una manifestazione che dura da ben 37 anni. Molti di noi erano bambini allora, adesso siamo adulti e desideriamo trasmettere questo calore e questo entusiasmo alle nuove generazioni.  Purtroppo – aggiunge con una nota amara il direttore Rossomando – la città ha difficoltà a crescere e manca la collaborazione interistituzionale. Tuttavia da soli, con le nostre forze e grazie al sostegno di tanti cittadini, associazioni, amici ed imprenditori,  riusciamo, con grande fatica, a realizzare l’unico grande evento dell’anno, la Ciclolonga appunto, che continua ad andare avanti senza aver mai subito un arresto”. 

Il pensiero di Rossomando, però, è rivolto anche al futuro della comunicazione in città, attraverso sinergia tra Radio Castelluccio e la nuova realtà televisiva di Sud Tv, che da Battipaglia si allarga a tutta la regione Campania e che tra breve, grazie all’esperienza di Renato Santese, trasmetterà dal canale 663 del digitale terrestre.

“Siamo proiettati in avanti, al futuro, con la speranza che giovani, idee nuove, progetti seri e concreti, ma soprattutto gente onesta e capace, possano far ritornare a risplendere la nostra cittadina, un tempo soprannominata la “California del Sud” – dichiara Rossomando – Continueremo a vigilare con microfoni e telecamere sempre accesi, anche quando i riflettori si spegneranno, dando voce alle persone. Nei nuovissimi studi abbiamo realizzato una redazione composta da giovani entusiasti, capaci e con tanta voglia di crescere. Saremo presenti in diverse manifestazioni nazionali come l’International Beach Soccer, evento in diretta su Sky Sport1 HD con Brasile, Argentina, Italia e Germania, in programma dal 28 al 30 giugno a Santa Maria di Castellabate, sulla spiaggia di Marina Piccola, nel suggestivo ed esclusivo panorama naturale della costiera cilentana. Daremo spazio a tanti eventi, programmi, talk show radiofonici e televisivi. Abbiamo deciso di accogliere la sfida e di offrire nuove prospettive. Al contrario, continuando così, tra vent’anni, saremo umiliati e mortificati dai nostri nipoti, dai nostri figli per non aver almeno tentato di fare qualcosa per sfruttare le straordinarie bellezze e potenzialità della nostra città: Battipaglia”. (Barbra Landi)

Condividi

Commenti non possibili