CAVA DE’ TIRRENI (SA). Polstato, Carabinieri, G. di F. e Polizia Locale cavese: i risultati

cava-forze-ordine-vivimediaDetenzione di stupefacenti per uso personale ed ai fini di spaccio, guida senza patente perché mai ottenuta, guida con targa di automezzo contraffatta, danneggiamenti a cose private e di pubblica utilità, sequestri di auto e motocicli per guida senza assicurazione, plurime violazioni al codice della strada, occupazione di suolo pubblico, trasporti funebri non autorizzati ed evasione fiscale: questo è quanto accertato dalle quattro forze di polizia cavesi dal 3 al 9 giugno 2013. Gli agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di corso Giovanni Palatucci, 4 (089.34.05.11), coordinati dal Vice Questore Aggiunto Marzia dr.ssa Morricone, nell’esecuzione di 18 posti di controllo, monitorando il transito (da e per Cava de’Tirreni) di 102 autovetture con a bordo 156 persone, di cui 25 con precedenti penali. I controlli ai soggetti agli arresti domiciliari sono stati 63, mentre gli interventi a richiesta della collettività per patiti furti, liti di vicinato, danneggiamenti ed incidenti stradali sono stati 32. Il numero delle sanzioni amministrative per uso del cellulare durante la guida, senza tenere allacciate le cinture di sicurezza, mancanza di assicurazione e omesso arresto del veicolo all’intimazione dell’alt sono state 8. I passaporti rilasciati sono stati 32, oltre a 37 porto d’armi, di cui 31 rinnovi. I poliziotti hanno anche sequestrato 4 automotomezzi perché circolanti privi di copertura assicurativa e targa contraffatta. In tema di stupefacenti i poliziotti hanno sequestrato 15,8 grammi di marijuana. Una persona è stata arrestata per provvedimento traduzione in carcere, mentre quelle indagate in stato di libertà assommano ad 3 ed i reati contestati sono detenzione di sostanze stupefacenti e guida senza patente, perché mai conseguita. I giovani segnalati alla Prefettura di Salerno per il prosieguo di competenza, perché dichiaratiti “tossicodipendenti” sono stati 1.

I militari della Tenenza dell’Arma dei Carabinieri di via Pasquale Atenolfi, 72 (089.441010), al comando del Tenente Vincenzo Tatarella, dagli eseguiti 35 posti di controllo, hanno monitorato il transito (da e per la Città dei portici) di 76 autovetture con a bordo 80 persone, di cui 22 risultate con precedenti penali. I controlli ai soggetti agli arresti domiciliari sono stati 72, mentre gli interventi a richiesta della collettività per patiti furti, liti di vicinato, danneggiamenti ed incidenti stradali sono stati 24. L’Arma cavese ha denunciato 9 soggetti in stato di libertà per vari reati, di cui 2 per detenzione, ad uso personale, di sostanze stupefacenti, ma ha contestato anche 6 violazioni al codice della strada per omessa revisione periodica e omessa esibizione dei documenti di circolazione.

Il Nucleo Mobile della Tenenza della Guardia di Finanza (089.463797) di via Generale Luigi Parisi, 104/a, retta dal Luogotenente Donato Affinito, ha elevato 8 verbali per omesso rilascio di documenti fiscali, guida col telefonino ed omesso allaccio delle cinture di sicurezza. Le Fiamme Gialle cavesi hanno in corso una serie di riscontri oggettivi e soggettivi nei confronti di soggetti che hanno abusivamente fruito di prestazioni sanitarie agevolate, truffando la “pubblica sanità”. Lo stesso personale ha sottoposto a sequestro 3 apparecchi e congegni da divertimento, tipo “slot”, nonché una cospicua somma di denaro nei confronti del cavese D. D. V., di anni 44, per violazione all’art. 110 del T.U.L.P.S. e sanzionato con una pena pecuniaria di 7.000 euro.

Il Corpo di Polizia Locale di via Ido Longo (800.279.221 gratis da cellulare e da telefono fisso – 089.341692), agli ordini del Dirigente-Comandante Antonino Ing. Attanasio, con l’attività svolta dalla Sezione Motorizzata e Nucleo di Polizia Stradale, al comando del Ten. Col. Giuseppe Ferrara, coadiuvato dai Tenenti Gerardo Avagliano, Pino Senatore ed Angelo D’Acunto ha elevato 167 violazioni al codice della strada, di cui 3 per guida senza casco, 1 per l’uso del telefonino durante la guida e 163 per divieto di sosta agli incroci, negli stalli destinati ai diversamente abili e carico e scarico merci, sequestrando 3 ciclo/motocicli. Coi 6 posti di controllo sono stati controllati 127 veicoli e 77 ciclo/motocicli. I Caschi Bianchi, a conclusione delle lezioni teoriche, hanno consegnato, a seguito dell’esperimento pratico, 500 attestati e patentini agli alunni del IV Circolo Didattico, quali futuri ciclisti.

La Sezione Ambiente e Degrado Urbano, al comando del Tenente Enzo dr. Della Rocca, in cooperazione con gli operai dell’ufficio Tecnico e dell’Ufficio Tributi, retto dall’Avv. Angelo Trapanese, hanno constatato l’autorimozione di 3 impianti pubblicitari stradali, perché posizionati in contrasto con l’autorizzazione comunale, che sommati ai 35 già rimossi nei giorni precedenti, assommano a complessivi 38. Gli stessi agenti hanno anche contestato 2 sanzioni, per complessivi 2.093 euro, per affissione abusiva di manifesti, ma hanno anche rilevato 3 violazioni per conferimento di rifiuti in giorni non consentiti, 2 per “cani a passeggio” senza museruola, senza essere tenuti al guinzaglio e senza kit per la raccolta delle deiezioni canine, per 600 euro di sanzione, 1 sequestro e conseguente sanzione da 779 a 3.119 euro per circolazione di veicolo sprovvisto di assicurazione perla R.C., 1 sequestro e rimozione autocarro in località Pella di Sant’Arcangelo, perché parcheggiato su strada pubblica da oltre due anni. Sanzionate 2 soggetti che avevano posizionato frecce stradali indicative” in contrasto col Codice della Strada, applicando la sanzione amministrativa da €. 389 ad €. 1.559.

La Sezione Annona, al comando del Tenente Franco Ferrara ha eseguito 61 accertamenti nei confronti di esercizi pubblici, senza rilevare violazioni, ma ha elevato, invece, 31 verbali per trasporti funebri non autorizzati e 8 per occupazione di suolo pubblico in via Michele Benincasa, piazza Enrico De Marinis e corso Principe Amedeo

Condividi

Commenti non possibili