CAVA DE’ TIRRENI (SA). Sceso il sipario sulla 2a Rassegna di Teatro Parrocchiale

insieme-con-il-teatro-giugno-2013-cava-vivimediaCommettendo una inesattezza, ovviamente in buona fede, ritenevamo che il teatro a Cava de’Tirreni fosse solamente quello propostoci dagli attori ed attrici coordinati, fra gli altri, da Santacroce, Venditti, Morgera, Barba, ecc., ma quando abbiamo assistito alle opere portate in scena da cinque delle settantanove realtà parrocchiali dell’Arcidiocesi di Amalfi-Cava de’Tirreni, ci siamo dovuti subito ricredere.

L’Associazione “Oratorio San Vito”, vivace cellula della Parrocchia di San Vito Martire di via Salvo D’Acquisto di Cava de’Tirreni, guidata da Monsignor Osvaldo Masullo, Vicario Generale dell’Arcidiocesi, rivolgendosi ai Gruppi Teatrali Parrocchiali della medesima, al motto: “Insieme …con il teatro”, dedicandola alla memoria del mai tanto compianto Enzo Lamberti, Assistente Capo della Polizia Locale metelliana, cofondatore dell’Oratorio della Parrocchia di San Vito, prematuramente ritornato alla Casa del Padre il 22 giugno 2011, da martedì a sabato 18 – 22 giugno 2012 ha magistralmente “guidato” la 2a Rassegna di Teatro Parrocchiale.

I desideri del parsimonioso e diligente amico Paolo Paolucci, ideatore ed organizzatore dell’evento, che ha trovato tanta cooperazione in Lucia e Maria Lamberti, moglie e figlia del caro Enzo Lamberti, ed in tanti amici dell’Oratorio, si sono avverati.

L’ampia Tensostruttura dell’ex O.N.P.I. di corso Giuseppe Mazzini, 130, affollata come non mai, è stata l’infiammata arena dove tanti esilaranti attori ed attrici (in erba) hanno saputo ammaliare gli spettatori.

Rimembrare la figura di Enzo Lamberti, propugnatore del principio: educare i giovani, attraverso il teatro parrocchiale, significa anche proiettarli verso il sano e cristiano vivere quotidiano, è stato profondamente emozionante.

Al termine dell’ultima commedia: “Li nipute de lu Sindaco”, di Eduardo Scarpetta, presentata dal Gruppo Giovani di San Vito, svoltasi sabato 22 giugno 2013, Paolo Paolucci e Mario Ambrosino hanno calato il sipario sulla singolare ed attesissima annuale rassegna teatrale.

Eseguita la consegna delle targhe ricordo a Lucia Lamberti, al Corpo di Polizia Locale cavese, rappresentato dal Tenente Claudio Zito e dagli Assistenti Pietro Santoriello e Leopoldo Bisogno, che con Enzo Lamberti e tant’altri giovani cavesi il 1° marzo 1984 vestirono l’uniforme del Corpo di Polizia Municipale (a quel tempo così denominato), alla compagine della Caritas Parrocchiale di San Vito, a Mario Ambrosino ed alle cinque Compagnie protagoniste dell’avvenimento, perché di avvenimento si è trattato, Paolo Paolucci e Monsignor Masullo hanno consegnato il premio speciale della giuria alla P.P. & Friendes, della Parrocchia di San Lorenzo di Cava de’Tirreni, per aver presentato un lavoro teatrale innovativo ed al di fuori degli schemi classici, riuscendo, comunque, ad attirare il plauso del pubblico.

L’apposita giuria ha individuato, quale migliore attrice, la giovane Anita Rispoli, del Teatro Parrocchiale di Santa Lucia, e come migliore attore il simpaticissimo Valentino Casaburi, dell’Oratorio Santissima Annunziata. La migliore scenografia è stata quella del Gruppo Giovani San Vito, della Parrocchia di San Vito Martire, mentre il migliore spettacolo è stato individuato in quello presentato dall’Oratorio ”Pier Giorgio Frassati, della Parrocchia di Sant’Adjutore.

Con l’aiuto di Chi ci assiste dall’alto, l’auspicio di Monsignor Osvaldo Masullo, di Paolo Paolucci e di Mario Ambrosino è che la terza edizione del 2014 veda, nella medesima spaziosa location dell’ex ONPI di corso Mazzini, la partecipazione di un maggior numero di Gruppi Teatrali Parrocchiali dell’Arcidiocesi Amalfi-Cava de’Tirreni!         

Condividi

Commenti non possibili