NAPOLI. Proposta di legge sugli interventi per la promozione e lo sviluppo della pratica sportiva e delle attività motorio-educativo-ricreative

regione-Palazzo-SLucia_webNella seduta della VI Commissione Consiliare dell’11 giugno 2013 è stato approvato il testo della proposta di legge sugli interventi per la promozione e lo sviluppo della pratica sportiva e delle attività motorio- educativo- ricreative.

La Regione riconosce la funzione sociale dello sport e della pratica delle attività motorie e sportive, ricreative, educative ed agonistiche, per assicurare il mantenimento e il miglioramento delle condizioni psico-fisiche dei cittadini, nonché il pieno e completo sviluppo della loro personalità.

La funzione sociale dello sport è considerata mezzo fondamentale per la tutela della salute dei singoli e per la prevenzione delle malattie.

Riconosce alla cultura ed alla pratica dello sport e delle attività motorie un sentimento d’integrazione e di appartenenza alla comunità, per lo sviluppo di relazioni sociali fondate sulla solidarietà, il rispetto reciproco e le regole di convivenza civile.

La Regione garantisce la libertà della pratica sportiva e ne combatte ogni forma di

limitazione e riconosce nello sport. nelle attività motorie e ricreative e nel diritto al gioco lo strumento fondamentale per la formazione ed il benessere della persona, l’inclusione e la cooperazione tra le comunità, la fruizione dell’ambiente urbano e naturale nella cornice della sostenibilità.

La Regione persegue il conseguimento dei seguenti obiettivi:

a)     la diffusione della pratica sportiva e delle attività motorie, educative, ricreative ed agonistiche per garantire i bisogni individuali, collettivi, e per assicurare pari opportunità, anche di genere;

b)    la salvaguardia dell’identità culturale delle tradizioni popolari, riconoscendo e valorizzando le discipline sportive di tradizione campana;

c)     1’accesso dei soggetti svantaggiati e di quelli diversamente abili alle attività sportive, motorie, educative. ricreative e agonistiche, assumendo queste attività come preminenti strumenti di integrazione sociale;

d) il sostegno della pratica delle attività motorie a carattere sportivo, educativo, ricreativo e agonistico, come strumento di integrazione sociale e di prevenzione e di contrasto ai fenomeni di emarginazione, di dispersione scolastica e di devianza giovanile, nonché di recupero e di reinserimento sociale dei minori e degli adulti sottoposti a misure penali;

e) la tutela del diritto alla salute ed all’integrità delle persone impegnate nella pratica delle attività di cui alla presente legge;

f) la realizzazione degli interventi mediante forme di cooperazione e di coordinamento delle attività dei soggetti pubblici e privati;

g) l’integrazione delle politiche sportive con quelle turistiche, culturali ed economiche, con interventi relativi a infrastrutture. attrezzature e servizi per la mobilità ed il tempo libero:

h) l’adeguata presenza e distribuzione sul territorio regionale di impianti e attrezzature sportive, incentivando la partecipazione di privati alla loro realizzazione, anche mediante il ricorso allo strumento della finanza di progetto o alla concessione della realizzazione e della gestione delle opere;

i) la promozione del territorio regionale come centro di incontro, di aggregazione e di interscambio culturale delle comunità sportive, attraverso la realizzazione di manifestazioni ed eventi sportivi provinciali, regionali, nazionali ed internazionali;

j) la promozione di politiche pubbliche a sostegno dell’associazionismo e del volontariato sportivo, nonché di politiche orientate alla sensibilizzazione, alla prevenzione ed alla formazione, necessarie al contrasto dei fenomeni di violenza e di razzismo negli stadi;

k) l’aggiornamento culturale e la formazione professionale degli operatori sportivi e delle attività motorie;

1) l’affidamento della gestione degli impianti sportivi, per la massima fruibilità da parte dei cittadini, valorizzando le pratiche motorie di base, alle quali deve essere favorito l’accesso pubblico.

Condividi

Commenti non possibili