PONTECAGNANO FAIANO (SA). Ambito S4 Piano di Zona: approvati schema di convenzione, regolamento e Ufficio di Piano Il Sindaco Ernesto Sica: “Unanimità conferma sensibilità e responsabilità da parte di tutti”

Municipio-Pontecagnano_viviNovità importanti dal coordinamento istituzionale dell’Ambito S4 del Piano di Zona che si è tenuto ieri pomeriggio a Palazzo di Città. Al centro dell’incontro, convocato da Ernesto Sica, in qualità di Sindaco del Comune capofila, la discussione ed il voto su atti istituzionalmente e tecnicamente rilevanti. 

In particolare, è stato approvato all’unanimità lo schema di Convenzione che regola i rapporti tra i Comuni dell’Ambito Territoriale, per l’esercizio delle funzioni associate, che ora dovrà essere recepito da parte dei singoli Consigli comunali di riferimento, per la piena titolarità istituzionale dell’Ambito. Approvato all’unanimità anche il regolamento che disciplina il funzionamento del dell’Organo di Governo dell’Ambito Territoriale, ossia il Coordinamento Istituzionale dei Sindaci. 

Il coordinamento Istituzionale ha, inoltre, istituito l’Ufficio di Piano provvisorio, organo tecnico di supporto alle decisioni dei Sindaci, ovverosia di programmazione e gestione amministrativa dei servizi e degli interventi sociali e sociosanitari. Si è, dunque, provveduto alla nomina della dottoressa Rossella Grasso, segretario generale del Comune di Pontecagnano Faiano, coordinatrice pro-tempore dell’Ambito S4, coadiuvata dai responsabili dei settori dell’Ente Politiche sociali, Finanziario e Politiche comunitarie, nonché dal gruppo tecnico precedentemente istituito per gli atti preliminari alla costituzione dello stesso Ambito Territoriale, in seguito all’approvazione della delibera regionale numero 320 del luglio 2012. 

L’Ufficio di Piano provvisorio, così come costituito, sarà attivo fino alla presentazione del piano sociale di zona dell’Ambito, alla luce del piano sociale approvato dalla Giunta regionale nei giorni scorsi e che, adesso, dovrà definire la ripartizione dei finanziamenti per i singoli ambiti. 

Soddisfatto il Primo Cittadino Ernesto Sica che evidenzia “la rilevanza istituzionale e tecnica degli atti approvati all’unanimità, che rappresentano l’avvio delle attività di un ambito che, per numero di abitanti, risulta essere il secondo della Regione Campania”.

Il nostro Comune – aggiunge il Sindaco Sica – ha l’onere e l’onore di consolidare nel territorio e nella cultura delle comunità di riferimento le nuove forme di programmazione ed attuazione dei servizi alla persona. Intendo ribadire ancora una volta la centralità e l’importanza delle politiche sociali e, pertanto, garantiremo il nostro contributo all’organizzazione del sistema mettendo a disposizione di tutti i Comuni interessati le nostre strutture amministrative per l’implementazione del sistema e delle attività socio-sanitarie. Va dato atto a tutti i Sindaci coinvolti di aver confermato grande sensibilità con la loro partecipazione al coordinamento istituzionale, garantendo ampia collegialità e corresponsabilità rispetto alle decisioni assunte dal tavolo”. “Particolare attenzione – conclude il Primo Cittadino – sarà sicuramente rivolta alla capacità progettuale a valere sui fondi europei e nazionali, al fine di cogliere e valorizzare le opportunità finanziarie finalizzate ai servizi alla persona, garantendo, in tal modo,la sempre maggiore efficacia di un innovativo sistema territoriale”.

Condividi

Commenti non possibili