PONTECAGNANO FAIANO (SA). Ambito territoriale S4 del Piano di Zona, Pontecagnano Faiano Comune capofila. Sica: “Riconoscimento al lavoro svolto in questi anni”

Municipio-Pontecagnano_vivi“Un risultato storico e straordinario. Pontecagnano Faiano assume da oggi un ruolo di coordinamento fondamentale per il territorio di riferimento in merito alla programmazione e alla gestione dei servizi socio-sanitari”. 

E’ il commento del Sindaco Ernesto Sica sull’incontro di stamane che ha sancito ufficialmente l’indicazione di Pontecagnano Faiano quale Comune capofila dell’Ambito S4 del Piano di Zona.

Presso la sala giunta del Comune di Battipaglia, si è infatti riunito il coordinamento istituzionale dei dodici rappresentanti dei comuni dei Picentini e di Battipaglia, ente che ha guidato le azioni preliminari di avvio del nuovo ambito territoriale.

Pontecagnano Faiano era rappresentata al tavolo dal Primo Cittadino Ernesto Sica e dal Consigliere delegato ai Servizi alla Persona Francesco Pastore, che ha seguito passo dopo passo in questi mesi l’importante processo di implementazione dell’apposita delibera regionale che ha determinato la rimodulazione ed il passaggio dall’Ambito S2 (Irno-Picentini) all’Ambito S4.

Si tratta di un riconoscimento decisamente importante per l’intera Città e per l’Amministrazione comunale, impegnata in un ruolo di coordinamento, integrazione e collegialità politico-amministrativa nell’interesse di tutto il territorio e a garanzia dei servizi sociali e socio-sanitari. 

“Si apre una nuova fase per tutto l’ambito di riferimento – afferma il Primo Cittadino – che potrà decidere, con un’ampia concertazione con tutto l’associazionismo di servizio, le politiche sociali a favore della popolazione. E’ un momento storico che sarà guidato dal nostro Comune, a conferma del grande lavoro svolto in questi anni. Pontecagnano Faiano metterà ancora una volta a disposizione la propria esperienza e competenza per favorire il dialogo e la più ampia crescita sociale possibile. Saremo sintesi di un processo che comprenderà ogni esperienza sociale attiva e proseguiremo nel percorso intrapreso da tempo e ben rappresentato dalla recente manifestazione ‘Cooperiamo’ che ha messo a confronto ogni realtà impegnata nel terzo settore”. 

Condividi

Commenti non possibili