SALERNO. Arrestati tre rumeni autori di rapina a Salerno

Volante-davanti-Teatro-Verdi-vivimediaNell’ambito dei rafforzati servizi di controllo del territorio, in atto già da diversi mesi, disposti dal Questore di Salerno per contrastare più efficacemente i reati contro il patrimonio e la persona, in particolare i reati di tipo predatorio, effettuati dal personale dell’Ufficio Prevenzione Generale della Questura con particolare attenzione alle zone sensibili della città, tra cui Piazza Vittorio Veneto, questa notte, un equipaggio delle Volanti che transitava nei pressi della stazione ferroviaria di Salerno è intervenuto a seguito della richiesta di un giovane di 30 anni che aveva appena subito una rapina ad opera di alcuni stranieri.

Giunti sul posto gli equipaggi hanno accertato che l’uomo, nella serata precedente,  dopo essere stato a cena,  mentre transitava in centro di Salerno veniva avvicinato da uno straniero con il quale iniziava a intrattenere una conversazione nel corso della quale lo stesso, percorrendo l’area della Stazione, veniva attirato in un’area poco frequentata ove improvvisamente veniva aggredito da un gruppo di stranieri che lo malmenavano, lo minacciavano di morte  e lo derubavano.

Nel corso di questa aggressione gli venivano sottratti sia il telefono cellulare sia il borsello contenente soldi e documenti, dopodiché veniva abbandonato sul posto. 

Ripresosi chiedeva l’intervento della Polizia che di lì a poco riusciva a rintracciare, grazie alle indicazioni fornite e dopo scrupolose e  meticolose ricerche in tutta l’area interessata,   gli stranieri autori  della rapina che venivano trovati ancora in possesso della refurtiva.

L’uomo rapinato, che faceva ricorso alle cure mediche del locale nosocomio ove veniva medicato e dimesso con una prognosi di g. 5 , presso questi uffici denunziava i suoi aggressori che, identificati nel frattempo dal personale in servizio di volante per D.B. di anni 30, M.G. di anni 29 e G.T. di anni 25, rumeni, venivano tratti in arresto per il reato di rapina aggravata e posti e disposizione dell’A.G. procedente.

Condividi

Commenti non possibili