SALERNO. Sventato dalla Polizia incendio doloso, arrestato il presunto responsabile

Nell’ambito dell’intensificazione dei servizi di prevenzione e di controllo del territorio predisposti dal Questore, questa mattina, gli agenti della Polizia di Stato, nel corso di alcuni posti di controllo mirati nella Zona Orientale della città, hanno bloccato, in via Amato, il conducente di una Megane Scenic che era stato notato per il suo comportamento sospetto.
L’uomo identificato come C.G., salernitano di 54 anni, aveva nascosto nella sua auto, sotto alcune coperte, una pistola calibro 7,65 ed alcune taniche piene di liquido infiammabile. Portato in commissariato, l’uomo ha poi confessato che era sua intenzione distruggere con un incendio il locale che fino a poco tempo addietro era stato di sua proprietà.
Intanto gli agenti, al posto di blocco, richiedevano sul posto l’artificiere ed i Vigili del Fuoco per la messa in sicurezza dell’enorme quantitativo  di materiale infiammabile rinvenuto nell’auto e contemporaneamente veniva effettuata un’ispezione all’interno del locale obiettivo dell’individuo.Per fortuna l’uomo non aveva ancora avuto il tempo di introdursi all’interno dell’edificio per dare esecuzione alle sue intenzioni. Successivamente dalla perquisizione della sua abitazione venivano rinvenute altre armi, la cui detenzione è in via di accertamento.Il liquido infiammabile rinvenuto nell’auto è stato quantificato in circa 500 litri di benzina per autotrazione, sottoposto a sequestro ed affidato ai Vigili del Fuoco per la messa in sicurezza ed il futuro smaltimento.
Il C.G., dopo gli accertamenti di rito, è stato tratto in arresto per porto abusivo d’armi, tentativo d’incendio e detenzione di materiale infiammabile.

Condividi

Commenti non possibili