VIETRI SUL MARE (SA). Cani randagi aggrediscono Direttore delle Poste e aumentano topi e scarafaggi

Torna, se mai qualcuno pensava fosse  finito, il fenomeno del randagismo a Vietri. Il Direttore delle Poste di Vietri sul mare, Antonello Tesauro, è stato vittima di tentativo di aggressione, fortunatamente senza gravi conseguenze, da parte di due cani randagi che da molto tempo scorrazzano per il paese indisturbati. L’episodio è avvenuto l’altro ieri verso le 20,30, nei pressi delle Palazzine Popolari  di Via Cafasso, nei pressi dell’abitazione del Direttore, il quale come ogni sera si apprestava a compiere una passeggiata verso il centro storico. All’improvviso, da un vicolo, sono spuntati due cani di media taglia, presumibilmente meticci, che senza alcun motivoapparente hanno incominciato a digrignare i denti ed a mostrare atteggiamenti molto minacciosi nei confronti del Direttore Tesauro.Vista la situazione,critica, egli ha pensato bene di restare fermo ed immobile al cospetto dei due randagi, i quali sembravano non avere nessuna intenzione di allontanarsi, anzi il loro fare minaccioso ed il loro abbaiare, ha richiamato l’attenzione di alcuni passanti e inquilini delle palazzine che con urla e qualche oggetto lanciato all’indirizzo dei cani, hanno messo in fuga gli stessi. Un grande spavento e una serata da dimenticare, fortunatamente a lieto fine, per il Direttore delle Poste di Vietri, il quale sembra abbia inoltrato, comunque, una formale lettera di protesta al Comune di Vietri per segnalare l’accaduto. Questo mette bene in evidenza la carenza di attenzione, soprattutto negli ultimi tempi, da parte di chi ne dovrebbe avere competenza e responsabilità, come se lo “scaricare” e  demandare le responsabilità di controllo delle deiezioni, delle appartenenze a proprietari molte volte sconosciuti  e quant’altro, al carente Corpo dei Vigili Urbani di Vietri, possa essere la soluzione al problema. A Vietri ormai da anni sono state eliminate, o distrutte, le cassettine per la distribuzione dei sacchettini e palette per la raccolta delle deiezioni,come da tempo il problema “randagismo “ è affidato a qualche volontaria che cerca di fare del suo meglio, ma troppe volte senza  nessun supporto economico e comunale. Come da tempo vengono segnalati una abnorme quantità di scarafaggi e topi, che, forse per una carenza di disinfettazione o per altri motivi per il momento non chiari, che infestavo molti vicoli e strade del paese costiero.Quindi come si evince poca attenzione al fenomeno, che tra cani e gatti soprattutto nel periodo estivo assume proporzioni, non  solo a Vietri, drammatiche.

Condividi

Commenti non possibili