INGV ROMA. Gargano 2013 – Marina Militare e Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia: si conclude la campagna di rilievi geofisici ed oceanografici nel Gargano

goletta-Palinuro-marina-militare-vivimediaSi concluderà venerdì 5 luglio la Campagna di ricerca “Gargano 2013” nell’area marina antistante il promontorio del Gargano con la Nave Goletta della Marina Militare Palinuro. Quest’ultima attività  scientifica vede ancora una volta la Marina Militare e l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) insieme nel monitoraggio dei mari italiani.

I sei giovani ricercatori, tra i quali ingegneri, fisici, astrofisici e geologi,  finanziati dal Fondo Sociale Europeo, partecipano a diversi progetti che hanno l’obiettivo di misurare le accelerazioni longitudinali e trasversali cui è soggetto il veliero durante la navigazione con il fine di verificare la possibilità di installare una piattaforma inerziale per i rilievi gravitazionali, progetti inizialmente ideati per applicazioni spaziali.

Il secondo obiettivo della ricerca è quello di effettuare il campionamento delle sorgenti di acqua dolce in mare per analisi geochimiche e di conducibilità dell’acqua per il monitoraggio e l’identificazione di sorgenti d’acqua dolce a mare lungo le faglie della zona del Gargano, una zona di grande interesse geologico.

Questa attività scientifica si inserisce nel quadro delle collaborazioni in atto tra la Marina Militare e l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, attivate da circa una decina di anni nell’ambito di un accordo denominato CONAGEM (Coordinamento Nazionale di Geofisica Marina) e che, dal suo avvio, ha portato a oltre quindici missioni scientifiche condotte in maniera congiunta.

       L’unità ospita anche quindici giovani studenti appartenenti alle associazioni della marineria nazionali, quali Lega Navale, STAI, A.N.M.I., per permettere loro di vivere una nuova esperienza che li avvicini al mare e alla Marina Militare.

Da venerdì 5 a lunedì 7 luglio La Nave Scuola Palinuro della Marina Militare sosterà a Bari, all’ormeggio n.12 del porto cittadino.

Durante la sosta sarà possibile visitare  lo storico veliero, varato nel 1934, secondo le seguenti modalità:

venerdì 5 e sabato 6 luglio, dalle 15:00 alle 19:00

domenica 7 luglio, dalle 1000 alle 1200 e dalle 1500 alle 1900.

Durante la visita gli ospiti potranno visitare il ponte principale della Nave e la plancia Comando, guidati dal personale di bordo. Un percorso tematico illustrativo spiegherà le principali caratteristiche del Palinuro, i compiti assegnati, le vele, la propulsione, la storia e l’origine del nome e sarà anche possibile assistere a una esibizione su monitor delle più belle foto della nave.

Bari rappresenta la quinta tappa della stagione operativa della Nave Goletta che, al termine della sosta lavori invernale, conclusasi nella prima decade di maggio, ha solcato il Mar Tirreno alla volta di Civitavecchia per il lancio della stagione televisiva di “Linea Blu”, La Spezia per le manifestazioni veliche del trofeo “Mariperman”, Messina e Ancona dove ha partecipato al campionato mondiale delle vele d’altura ORC.

Dopo Bari Nave Palinuro farà rotta verso Taranto, per prepararsi alla campagna addestrativa 2013. Il rientro a “casa” della Nave, la città di La Spezia, è previsto a ottobre, dopo che il Palinuro avrà percorso quasi 4000 miglia nautiche, prevalentemente nel Mar Adriatico che, per antica tradizione storica e culturale, rappresenta un bacino di primaria importanza per la Marina Militare italiana. (Sonia Topazio)

Venerdì 5 luglio alle ore 15:30 si terrà un incontro con i media a bordo dell’Unità

Condividi

Commenti non possibili