PONTECAGNANO FAIANO (SA). Nuovi controlli sulla fascia costiera, il Sindaco Ernesto Sica: “La riqualificazione della litoranea è una grande priorità”

spiaggia-pontecagnano_viviSu disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Salerno, il Comune di Pontecagnano Faiano, guidato dal Sindaco Ernesto Sica, e la Capitaneria di Porto di Salerno, nelle giornate di martedì e mercoledì, hanno svolto una intensa e dettagliata attività di controllo all’interno degli stabilimenti balneari del litorale cittadino.

Al termine delle verifiche effettuate dai tecnici dell’ufficio Governo del Territorio, unitamente al personale della Guardia costiera, è stata ordinata la chiusura amministrativa per due strutture in ottemperanza alla normativa vigente edilizia-paesaggistica e demaniale.

Nelle prossime ore, l’ufficio preposto valuterà nuovi atti consequenziali predisponendo chiusure o sospensioni e sanzioni amministrative o tecniche per altre attività non in regola.

 

Sempre in tema di rilancio e valorizzazione della fascia costiera, l’Amministrazione comunale ha avviato un intenso confronto al fine di pervenire in breve tempo ad un protocollo di intesa per le aree in litoranea di proprietà della Curia che saranno oggetto di demolizione, ove previsto, e successiva riqualificazione.

Inoltre, prosegue il monitoraggio da parte della Polizia Municipale, di concerto con i carabinieri della Compagnia di Battipaglia e della Stazione di Pontecagnano Faiano, per garantire maggiori condizioni di sicurezza sull’intero tratto costiero di competenza. L’attività, in particolare, è finalizzata al contrasto dei fenomeni di prostituzione e microcriminalità  e a garantire più tutela ai cittadini e alla circolazione stradale.

“La riqualificazione della fascia costiera rappresenta una grande priorità per la nostra Amministrazione. Unitamente alle attività rivolte al ripascimento del litorale, alla tutela ambientale, al contrasto dei fenomeni di inquinamento a mare e alla pianificazione urbanistica dell’area, abbiamo avviato una nuova serie di azioni inerenti al ripristino della legalità, al rispetto delle normative vigenti e al complessivo rilancio della zona. Nonostante la ben nota complessità di intervento sull’area, la nostra attenzione ed il nostro impegno restano ai massimi livelli con nuovi ed importanti riscontri” afferma il Primo Cittadino Ernesto Sica.

Condividi

Commenti non possibili