SALERNO. Le tre vite, o forse quattro, di Martina Castellana a SalernoCrea

convegno-salernocrea-luglio-2013-vivimediaSecondo prestigioso appuntamento  per l’Associazione Salerno Crea del Presidente Giuseppe Carabetta nell’ambito delel rassegna “Storie di ordinaria e straordinaria follia creativa “.Nella sede di Porta Rotese di Salerno Venerdi 12 Luglio alla ore 20.00 Maria Rosaria Vitiello e Antonio Di Giovanni  giornalisti de “La Citta’”,ideatori delle rassegna,intervisteranno,con l’aiuto del pubblico, la dr.Martina Castellana dermatologa, dirigente dell’Asl di Salerno e responsabile del primo consultorio per la salute delle persone trans al Mezzogiorno),ma anche prima trans candidata dal centrodestra (alle elezioni provinciali di Salerno nella lista di Edmondo Ciriell), che  qualche anno  fa è diventata la prima transgender italiana non operata ad ottenere la rettifica dei dati anagrafici.Politica, amori,delusioni ,ma anche medicina,moda,sfilate,una full-immersion nelle tre o quatro vite di un personaggio che moltaq ha da raccontare, ma soprattutto molto di cui scoprire.Un libro alle sue spalle  “Sulla mia pelle: la mia vita senza bavaglio” (Edisud) il quale è una intrigante e luminosa autobiografia, ricca di rimandi e di emozioni, travolgente nei toni e nel racconto. ) in cui racconta le sue tre vite, quella di Michele (che negli anni ‘90 decide di cambiare sesso), di Micha (il nome che adotta) e poi, finalmente, di Martina. Vent’anni trascorsi a prendere ormoni, cambiare voce e sembianze sfidando una società chiusa e benpensante pur di vivere pienamente la propria vita L’adolescenza, i turbamenti, il dramma della solitudine e delle distanze, gli amori e il sogno di ritrovare l’unità tra corpo e anima: questi sono solo alcuni degli spunti della narrazione in cui Martina si racconta senza veli e senza peli sulla lingua, con quel tono dolce e malinconico, ma allo stesso tempo determinato ed ironico, che caratterizza il suo essere. Un appuntamento da non perdere per scoprire un personaggio poliedrico,forse eccentrico,ma di grande umanità ,professionalità e simpatia. (Maria Rosaria Vitiello)

Condividi

Commenti non possibili