VALLO DELLA LUCANIA (SA). La GDF arresta giovane ucraino per spaccio di sostanza stupefacente. Sequestrati anche due pugnali, cinque coltelli e un tirapugni

vallo-della-lucania-arrestato-ucraino-luglio-2013-vivimediaNell’ambito dei servizi dediti al contrasto del traffico illecito di sostanze stupefacenti, i finanzieri della Tenenza di Vallo della Lucania hanno arrestato un giovane di nazionalità Ucraina.

Il giovane ucraino, alla vista delle Fiamme Gialle, tentava di disfarsi repentinamente di un involucro, ma veniva prontamente fermato ed il contenitore, con due grammi di hashish, veniva recuperato.

Accertato che il giovane aveva nella propria disponibilità un’autovettura parcheggiata nelle adiacenze, si procedeva alla perquisizione del mezzo, all’interno del quale veniva rinvenuto un quantitativo di 13 grammi di sostanza stupefacente del tipo “hashish” abilmente occultato in un intercapedine del cruscotto.

Nel corso della perquisizione domiciliare, venivano rinvenuti ulteriori 102 grammi di “hashish”, 50 semi e alcuni grammi di “marijuana”, il tutto già confezionato, un bilancino di precisione, due pugnali, cinque coltelli utilizzati per il taglio dello stupefacente, un tirapugni, un “cirum e un “black leaf” in vetro.

Il giovane, tratto in arresto in flagranza di reato per violazione dell’art. 73 del D.P.R. n. 309/90 (produzione, traffico e detenzione illecita di sostanze stupefacenti o psicotrope) e detenzione abusiva di armi, è stato condotto presso la Casa Circondariale di Vallo della Lucania a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

L’operazione denota l’impegno profuso nei serrati controlli eseguiti dalla Guardia di Finanza nei locali e quartieri maggiormente frequentati dai giovani e confermano il costante impegno del Corpo nell’attività di vigilanza, prevenzione e contrasto delle violazioni alle leggi in materia di sostanze stupefacenti a tutela della collettività.

Condividi

Commenti non possibili