CAVA DE’ TIRRENI (SA). Una settimana di interventi a raffica della Polizia Locale

polizia-locale-controlla-manifesti-sui-muri-cava-de'-tirreni-vivimedia

Sosta selvaggia, uso del telefonino durante la guida, omesso allaccio delle cinture di sicurezza, occupazione abusiva di suolo pubblico, affissione abusiva di manifesti, conferimento di rifiuti non differenziati ed in giorni non consentiti, accensione di fuochi e relativo fumo molesto, omessa pulizia di fondo rurale, rinvenimento di moto prive di targhe e con telai abrasi, interventi per incendi boschivi: questo quanto accertato dalla Polizia Locale di Cava de’Tirreni dal 29 luglio al 5 agosto 2013.

Il Corpo di Polizia Locale di via Ido Longo (800.279.221 gratis da cellulare e da telefono fisso – 089.341692), costituito nel 1827, agli ordini dell’attivo Dirigente del VI Settore, Comandante Antonino Ing. Attanasio, coll’indiscusso professionale supporto del Vice Comandante, Ten. Col. Giuseppe dr. Ferrara, fattivamente cooperato dai Tenenti Gerardo Avagliano, Giuseppe (Pino) Senatore ed Angelo D’Acunto del Nucleo di Polizia Stradale – Sezione Motorizzata, ha rilevato 145 violazioni al Codice della Strada, di cui 3, per la contestuale guida con l’uso del telefonino, e 3 per omesso allaccio delle cinture di sicurezza durante la guida di autovetture; le restanti 139 per  il consolidato divieto di sosta sui passaggi pedonali, agli incroci, nei box di carico e scarico merci, negli stalli destinati ai diversamente abili e nelle aree ove é consentita la sosta gratuita per soli 60 e 30 minuti in via Vittorio Veneto, corso Giuseppe Mazzini ed annesse traverse. Dai 7 posti di controllo sono stati ispezionati 81 veicoli e 60 ciclo/motocicli.

La Sezione Annona, al comando del Tenente Franco Ferrara ha eseguito 24 accertamenti ed ispezioni ad esercizi commerciali, oltre a numerosi controlli per occupazione di suolo pubblico, ovvero se conformi ai titoli autorizzativi, elevando 3 verbali, da 100 euro cadauna, nei confronti di altrettanti imprenditori di via Michele Benincasa, Piazza Enrico De Marinis e corso Giuseppe Mazzini.

La Sezione Degrado Urbano/Ambiente, al comando del Tenente Enzo dr. Della Rocca, hanno contestato 2 sanzioni nei confronti di imprenditori, per aver affisso manifesti abusivi in via XXV Luglio e via Vittorio Veneto, altri 2 verbali sono stati contestati a due residenti di via Eduardo Talamo e via Papa Giovanni XXIII perché sorpresi a conferire rifiuti in giorni non consentiti. Per accensione di fuochi, che hanno creato fumi molesti, è stato sanzionato 1 residente della Frazione di San Pietro, mentre 1 della Frazione di Sant’Arcangelo è stato sanzionato perché non provvedeva a pulire da rovi e sterpaglie il proprio fondo rurale, adiacente la pubblica strada. La stessa Sezione ha anche rinvenuto 2 moto prive di targhe e con telai abrasi e poiché non è stato possibile risalire ai proprietari, ha intrapreso la proceduta di distruzione.

I volontari della Protezione Civile, agli ordini del Ten. Col. Ferrara, coordinati dall’Assistente Capo Matteo Senatore, hanno effettuato 6 interventi per lo spegnimento di “principi d’incendio” all’interno del Parco Diecimare.

Condividi

Commenti non possibili