VIETRI SUL MARE (SA). Viveva da solo. Morto, trovato dalla nipote. L’uomo trovato in avanzato stato di decomposizione, disposta l’autopsia

via-padovani-dragonea-vietri-sul-mare-vivimediaTrovato in via Padovani tra le frazioni di Dragonea e Iaconti di Vietri sul mare, un cadavere di un uomo di circa 70 anni. La nipote allarmata dal fatto che non vedeva l’uomo da un po’ di giorni e insospettita dal fatto che i vicini non lo vedessero, non rispondesse al telefono e non aprisse la porta, ha immediatamente allertato i Carabinieri della  Stazione di Vietri sul Mare, comandati dal M.llo Gerardo Ferrentino, che immediatamente sono arrivati sul posto. Chiamata anche l’ambulanza del 118 con il personale medico e paramedico. All’apertura delle porta si è presentata ai Carabinieri ed al personale medico una scena raccapricciante: l’uomo era in avanzato stato di decomposizione e la sua morte, dai primi rilievi effettuati dalle Forze dell’Ordine e dei medici, sembra sia da attribuire a cause naturali e, sembra sia avvenuta circa 4/5 giorni fa. Il cadavere è stato trasportato all’Ospedale SS.Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona a disposizione del  Magistrato che ha disposto l’autopsia per rilevare le eventuali cause del decesso. L’uomo, dalle prime indagini effettuate, viveva da solo e, sembra, non soffrisse di importanti patologie, anzi sembra che provvedesse ai suoi fabbisogni quotidiani in modo autonomo. Un vero e proprio shock per la comunità vietrese attonita e incredula sul fatto che possano accadere drammi della solitudine in un paese, Vietri appunto, dove ci si conosce un po’ tutti .

Condividi

Commenti non possibili