“CETARA NEL CUORE”: una delegazione cetarese a Ceriale (SV) e a Sète (Fr)

cetara-vivimediaL’Amministrazione comunale di Cetara dedica al tema del gemellaggio con le altre comunità una particolare attenzione. Due le iniziative previste nei prossimi giorni. A Ceriale, in provincia di Savona, località che ha accolto agli inizi degli anni Cinquanta un buon numero di cetaresi emigrati alla ricerca di lavoro, si svolgerà in questi giorni  il secondo incontro organizzato con il preciso obiettivo di ravvivare questo legame con il paese d’origine. La delegazione cetarese, guidata dal sindaco Secondo Squizzato, con l’assessore Luigi Carobene e il consigliere Domenico Di Crescenzo, incontrerà i rappresentanti dell’amministrazione comunale di Ceriale e un gruppo di cetaresi residenti in quella località e nelle limitrofe città di Loano e Borghetto S. Spirito. Con i componenti del costituendo comitato locale ci sarà un momento di fraternità e un incontro per valutare la possibilità di dare il via ad un nuovo gemellaggio proprio con la località ligure.

La rappresentanza dell’amministrazione comunale cetarese proseguirà per raggiungere la cittadina  gemellata di Sète, nella Francia meridionale, regione della Languedoc Roussillon. Dal 6 all’8 settembre i rappresentanti delle due comunità celebreranno i dieci anni dalla stipula dell’atto di gemellaggio. A Sète vive una nutrita comunità di origine cetarese, ivi emigrata fra la fine dell’Ottocento e fino agli anni cinquanta del secolo scorso. Sono previsti diversi momenti di incontro e di festa con il coinvolgimento della comunità italiana. “E’ importante mantenere vivo il forte collegamento esistente fra le due località – ha dichiarato il sindaco Secondo Squizzato – a differenza di molti gemellaggi  il nostro non è un legame casuale, costruito a tavolino fra le due città: è un gemellaggio vero, un gemellaggio del cuore, perché unisce storie, economie ed identità molto simili fra le due comunità sulle sponde del Mediterraneo. Per assicurare la prosecuzione delle iniziative abbiamo coinvolto i giovani, con i ragazzi del nostro Forum comunale, guidato dalla brillante presidente Claire Pappalardo, a cui affideremo lo sviluppo delle future attività fra le due realtà.” Fra le iniziative in programma vi è un mercatino dei prodotti cetaresi, l’incontro con i rappresentanti dell’associazione ‘Radici Italiane’, presieduta da Giuseppe Imperato,  l’organizzazione di una mostra fotografica di immagini antiche e recenti di Cetara. Infine ci sarà un momento di condivisione fra i parroci delle due comunità, Don Nello Russo e Don Gérard Frioux, per testimoniare la sintonia anche fra le comunità ecclesiali.  Fra i tanti momenti delle intense giornate francesi è previsto domenica 8 il solenne rinnovo dell’atto di gemellaggio fra l’amministrazione di Cetara e quella di Sète, guidata da François Commeinhes. Un ulteriore passo per rafforzare il legame e condividere un comune percorso di crescita per le due comunità nel quadro di un sentimento europeo da sviluppare.

Condividi

Commenti non possibili