INGV ROMA. Pisa: IX edizione del Forum Italiano di Scienze della Terra “Le Geoscienze per la Società”

polo-piagge-pisa-vivimediaLa IX edizione del Forum Italiano di Scienze della Terra “Le Geoscienze per la Società” si terrà a Pisa dal 16 al 18 settembre 2013, tra il Palazzo dei Congressi e il Polo Piagge. 

Focus dell’evento: il ruolo delle Geoscienze nel progettare un futuro equilibrato e sostenibile. 

Lunedì 16 settembre, dopo l’inaugurazione, si terrà una  tavola rotonda sul tema “Scienze della Terra e ricerca: quale futuro“, alla quale parteciperanno anche Maria Chiara Carrozza – Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, il capo dipartimento della Protezione Civile, Franco Gabrielli, il presidente dell’Istituto Superiore Protezione e Ricerca Ambientale, Bernardo De Bernardinis, e il prof. Stefano Gresta, presidente dell’ INGV.

Nella mattina del 17 settembre il Presidente Gresta sarà tra gli ospiti della tavola rotonda “Geoetica: il valore del territorio tra scienza, politica e informazione”. L’incontro, organizzato da Silvia Peppoloni, ricercatrice INGV e Segretario Generale della IAPG – International Association for Promoting Geoethics – sarà un’occasione di confronto tra esponenti della scienza, della politica e del mondo dell’informazione sulle implicazioni etiche e sociali nella difesa dai rischi naturali e momento di riflessione sulla necessità di riscoprire il valore del territorio quale risorsa da tutelare e valorizzare. Nei giorni successivi si parlerà di  comunicazione del rischio, di geoetica, oceanografia, di geologia delle grandi opere. Sono previste sessioni plenarie su: clima e paleoclima, rischi naturali e Protezione Civile, pericolosità e rischio sismico in Pianura Padana, tecnologie satellitari per le Scienze della Terra, idrocarburi tra prospettive e criticità.

Gianluca Valensise, vice presidente Geoitalia: “Desidero sottolineare che questa edizione del Forum delle Scienza della Terra si presenta fortemente innovata rispetto alle precedenti. La FIST-Federazione Italiana di Scienze della Terra, sta attraversando un periodo di profonda trasformazione che mira a chiarire meglio e a valorizzare le sue due anime: quella scientifica in senso stretto, che vive grazie al contributo determinante delle società scientifiche fondatrici della FIST stessa e che sarà protagonista delle sessioni pomeridiane; e quella istituzionale, che svolge una preziosa azione di raccordo di tutte le componenti della FIST e assicura loro una rappresentanza e una voce unitaria in tutti i rapporti con gli enti di governo nazionale e locale, con la politica, con i media e con la Società nel suo insieme”. 

“Questa importante missione della FIST occuperà le tre mattinate del Forum -  continua Mauro Rosi, il presidente di Geoitalia  -  e si articolerà su sessioni plenarie organizzate su temi di particolare rilevanza per la comunità delle Scienze della Terra, come ad esempio i temi delle risorse energetiche o della mitigazione dei rischi, e su Tavole Rotonde in cui verranno messi a confronto esperti di tematiche di scottante attualità, come quello della comunicazione dei rischi o come il futuro delle stesse Scienze della Terra in Italia.  Questo aspetto più istituzionale del Forum è organizzato in coerenza con il titolo che è stato dato a questa edizione 2013, ovvero Le Geoscienze per la Società; un titolo che sottolinea la necessità che sia le istituzioni, sia gli stessi geoscienziati si sforzino sempre di più di affrontare finalmente  insieme  i bisogni vecchi e nuovi di conoscenza e di sicurezza che vengono dalla società italiana nel suo complesso.  

Stefano Gresta, Presidente INGV: “Quest’ anno il Forum della FIST registra una partecipazione di ricercatori dell’INGV ancora più importante rispetto alle passate edizioni, con un forte impegno già nella fase organizzativa. Questo a testimonianza della nostra sempre maggiore volontà di collaborazione con tutte le realtà che si occupano di Scienze della Terra in Italia.
(Sonia Topazio)

Condividi

Commenti non possibili