SALERNO. Mondiali Master 2013: campionati mondiali di pattinaggio su strada

pattinaggio-su-strada-salerno-vivimediaFervono i preparativi dei Campionati Mondiali Master di pattinaggio su strada che, organizzati dalla Landi Skate, si terranno a Salerno nelle giornate del 14 e 15 settembre. La maratona veloce di 42 km sarà una vetrina internazionale da cui si potrà assistere allo spettacolo avvincente della nostra città chiusa al traffico per accogliere atleti di caratura mondiale.

Nella giornata del 14, oltre al rituale check in degli atleti, si terrà la cerimonia di apertura nell’accogliente bacino di Piazza di Flavio Gioia. Qui, alle ore 19.00, gli atleti di oltre 20 nazionalità parteciperanno alla cerimonia di apertura. Gli atleti saranno accolti in un tripudio di bandiere e coreografie di danze medioevali, organizzate nell’ambito della manifestazione del CONI Salerno “Sport e Valori”. La manifestazione sarà l’occasione per dare il benvenuto ai partecipanti e avviare il count down per la giornata agonistica del 15 settembre.

Il giorno successivo, infatti, alle ore 10.00 in Piazza della Concordia ci sarà il raduno dei partecipanti ai Campionati Mondiali Master di pattinaggio su strada. Si presenteranno ai nastri di partenza i migliori pattinatori internazionali che hanno superato i 35 anni di età e fra di essi ci saranno anche gli attuali campioni di categoria che sono a Salerno per difendere il titolo conquistato l’anno scorso in Germania.

Nelle diverse categorie sono ammessi i concorrenti, maschi e femmine, delle categorie sotto indicate.

  • MASTER  UNDER 40 M/F (da 35 a 39 anni)
  • MASTER UNDER 50 M/F (da 40 a 49 anni)
  • MASTER UNDER 60 M/F (da 50 a 60 anni)
  • MASTER OVER 60 M/F

Nelle due prime categorie maschili  saranno gli italiani a portare l’alloro della maglia iridata. Dario Rivaroli è il campione U40 mentre Michele Cicognani si fregia del titolo di campione mondiale della categoria U50. Entrambi dovranno subire le tattiche e la veemenza agonistica sia degli esperti atleti d’oltre Alpi che degli abili pattinatori extraeuropei. Per difendere il titolo i due atleti italiani dovranno dare il meglio delle loro capacità atletiche ma farlo a Salerno, fra le ali di incoraggiamento dei cittadini assiepati lungo il percorso, faciliterà il loro compito. 

Nella categoria U60 sarà il campione americano Hernan Diaz a dover frenare le velleità dei concorrenti di categoria. Fra questi il più animoso è Giuseppe Cortese, l’atleta siciliano che l’anno scorso ha visto sfumare il titolo in volata e per pochi millesimi. Infatti, nonostante la lunghezza della gara, gli atleti compiranno i dieci giri del circuito ad una velocità media di circa 45 Km orari e si prevedono arrivi in volata.

Di particolare interesse sarà anche la gara maschile Over 60 dove il campione olandese Herman Pouwels sarà chiamato a difendere il titolo dai pari età fra cui sono da annoverare anche alcuni extrasettantenni.

Nelle categorie femminili l’Italia e l’Olanda saranno ancora una volta chiamate a rinnovare i fasti del movimento del pattinaggio internazionale. L’olandese Karen Teulig, nella categoria U50 femminile, e l’italiana Desiana Caniatti, nella categoria U60 femminile, pattineranno in velocità per cogliere il bis in questa difficile gara mondiale che assegna l’iride alle donne più temerarie nell’affrontare la velocità del circuito salernitano.

La chiusura al traffico cittadino sarà assicurata nell’arco dell’intera mattinata e prevede il controllo delle vie di accesso al circuito della gara grazie alla collaborazione fra le forze dell’ordine dell’Ufficio territoriale del Governo, della Questura, dei Vigili Urbani di Salerno affiancate dagli uomini della Protezione Civile e dallo staff della manifestazione. Un servizio d’ordine di tutto rispetto che potrà garantire la sicurezza del percorso, fermo restando la necessità di dover contare sulla collaborazione dei cittadini salernitani che, per onorare la cornice internazionale e assistere allo spettacolo, dovranno tener conto delle indicazioni diffuse dalle autorità.
(Carlo Alfani)

Condividi

Commenti non possibili