CAVA DE’ TIRRENI (SA). Conferita la cittadinanza onoraria a Padre Abate Giordano Rota

dom-giordano-rota-vivimedia“Un atto, tra l’altro condiviso dall’intera città e dal Consiglio comunale, di gratitudine e di affetto per Padre Abate Giordano Rota e un segnale di civiltà e di sensibilità della città verso i 60 bambini figli di stranieri, nati in Italia e residenti a Cava” – ha spiegato il sindaco dando il via alla cerimonia del conferimento della cittadinanza onoraria all’abate e ai bambini stranieri. “ Un gesto, quello della città di Cava, che fa onore alla sua millenaria storia di accoglienza e che costituirà un esempio per tante comunità. Una iniziativa che sottolineeremo nell’incontro con il ministro delle Pari Oppportunità unitamente alla  Consulta per i popoli” ha ribadito il presidente regionale della Campania dell’Unicef Margherita Dini Cicci. Infine Padre Abate, Giordano Rota, visibilmente commosso, ha ringraziato il sindaco e la città. “ Il periodo trascorso a Cava come amministratore apostolico dell’Abbazia benedettina e le iniziative per il Millennio della fondazione del cenobio restano indelebili nel mio cuore. Cava de’ Tirreni ,la sua storia religiosa e civile lasciano il segno. La bellezza architettonica del Borgo e quella delle sue colline sono un’espressione della bellezza del creato. Ed esserne cittadino, anche se onorario è un motivo di orgoglio” ha concluso padre Rota.

Condividi

Commenti non possibili