CETARA (SA). 10 anni di gemellaggio SETE – CETARA. Cetara ospita una delegazione della città di Sète (Fr)

secondo-squizzato-sindaco-cetara-luglio-2013-vivimediaA dieci anni dalla sottoscrizione dell’atto di gemellaggio fra il comune Cetara e la città di Sète, località francese della Francia meridionale, regione della Languedoc Roussillon, un nutrito programma di iniziative celebrerà l’importante anniversario. Fino al 6 ottobre una delegazione della municipalità di Sète, guidata dall’assessore Marie Ange Liguori, famiglia di origine cetarese  – della delegazione fanno parte anche Jocelyne Cassany,  assessore alla pubblica istruzione e Tina Pelizza Candore, consigliere comunale – sarà impegnata  con i rappresentanti dell’Amministrazione comunale di Cetara, il sindaco Secondo Squizzato, l’assessore alla Cultura Angela Speranza e l’assessore Luigi Carobene,  a celebrare i dieci anni dalla stipula dell’atto di gemellaggio intervenuto nel settembre 2013 in Francia. Come è noto a Sète vive una nutrita comunità di origine cetarese, ivi emigrata fra la fine dell’Ottocento e fino agli anni cinquanta del secolo scorso.  Fra le iniziative in programma vi è la partecipazione alla solenne processione di S. Francesco d’Assisi, compatrono di Cetara e patrono d’Italia. Nel ricordo del Santo del dialogo fra i popoli e le nazioni, i rappresentanti delle due cittadine, rinsalderanno i propri rapporti nell’ambito di quello che è stato definito ‘il gemellaggio del cuore’. “Vogliamo mantenere vivo il forte collegamento esistente fra le due comunità  – ha dichiarato il sindaco Secondo Squizzato – a differenza di molti gemellaggi  il nostro non è un legame casuale, costruito a tavolino fra le due città: è un gemellaggio vero,  perché unisce storie, economie ed identità molto simili fra le due comunità sulle sponde del Mediterraneo. Lo abbiamo precisato anche nella nostra ultima visita in Francia nel mese scorso: dobbiamo assicurare la prosecuzione delle iniziative e per questo abbiamo coinvolto i giovani, con i ragazzi del nostro Forum comunale, guidato dalla brillante presidente Claire Pappalardo. Ai giovani affideremo lo sviluppo delle future attività fra le due realtà.”. Per l’occasione è presente a Cetara un gruppo di cittadini di Sète dell’associazione ‘Radici Italiane’, presieduta da Giuseppe Imperato. Sono coinvolti nell’iniziativa i parroci delle due comunità, Don Nello Russo e Gérard Frioux, curato francese, per testimoniare la sintonia esistente fra le comunità ecclesiali.  Sabato  5, alle ore 11,00, nella sala polifunzionale ‘M. Benincasa’ è previsto il rinnovo dell’atto di gemellaggio fra l’amministrazione di Cetara e quella di Sète, guidata dal sindaco Francois Commeinhes, assente per motivi di lavoro. Dichiara il sindaco Squizzato: Si compirà un passo ulteriore nel cammino di rafforzamento di un antico legame, fra le due comunità che intendono crescere insieme nell’ottica dello sviluppo di un rinnovato sentimento di appartenenza all’Europa. 

Condividi

Commenti non possibili