PONTECAGNANO FAIANO (SA). “Maremoto – io non rischio”: campagna di sensibilizzazione a Pontecagnano Faiano

incontro-protezione-civile-maremoto-pontecagnano-ottobre-2013-vivimediaAnche Pontecagnano Faiano si appresta a ricevere il camper della Protezione Civile per la  campagna di sensibilizzazione sul rischio-maremoto. Il Comune, guidato dal Sindaco Ernesto Sica, attraverso la preziosa attività dei volontari, divulgherà, in tal senso, informazioni di fondamentale importanza per i cittadini.

L’iniziativa, illustrata ieri sera presso il Comando di Polizia Municipale, si inserisce nell’ambito del progetto Twist e ha lo scopo di condividere con i residenti pericoli naturali e antropici che interessano il nostro Paese favorendo, in tal senso, un ruolo primario in merito alla prevenzione. All’incontro erano presenti l’Assessore alla Protezione civile, Mario Vivone, il Capitano Antonio Altamura, il Presidente della Quarta commissione consiliare permanente, Giuseppe Malandrino, il Presidente dell’Asad Pegaso, Antonio Sguazzo, e i tecnici del Comune.

La campagna “Maremoto-io non rischio” interessa il territorio costiero di tutta la provincia di Salerno ed è realizzata in accordo con la Regione Campania, la Prefettura, il Dipartimento di Protezione civile e la Provincia. In tal senso, dal 24 al 27 ottobre verrà realizzata una simulazione nei comuni costieri, da Marina di Camerota fino ad arrivare Amalfi. In alcune aree, tra cui Palinuro,  Battipaglia e Salerno, verranno riprodotti scenari di pericolo con interventi reali della Protezione civile italiana e di alcuni paese esteri.  Anche il comune picentino, dunque, è particolarmente attivo in questa direzione e, a tal proposito, domani e domenica, in Piazza Sabbato, l’Asad Pegaso, unica associazione di volontariato cittadina riconosciuta dalla Protezione civile, attiverà uno stand informativo rivolto ai cittadini. 

Tale esigenza nasce soprattutto dalla presenza ravvicinata del Marsili, vulcano sottomarino localizzato nel Tirreno e, in particolare, nella zona di Palinuro e di Marina di Camerota.

“Questa esercitazione internazionale favorisce una più ampia conoscenza di nozioni in merito a un’eventuale calamità marina. Il nostro, infatti, è un paese sicuramente a rischio su diversi fronti e da parte nostra è indispensabile un aggiornamento costante circa le tecniche da adottare in caso di  pericolo, proprio come già predisposto dal nucleo comunale di Protezione Civile. Il fenomeno del maremoto non va sottovalutato in quanto l’area interessata registra una notevole densità di abitanti” ha spiegato il Comandante della Polizia Municipale e responsabile della Protezione civile, Capitano Antonio Altamura, operando un’attenta analisi.

 “Tra gli obiettivi di questa Amministrazione – ha ribadito l’Assessore Vivone – vi è la volontà di istituire un nucleo di Protezione civile comunale, avvalendoci delle professionalità necessarie. Abbiamo già provveduto all’aggiornamento del precedente Piano comunale e intendiamo rafforzare la sinergia con le associazioni preposte, come l’Asad Pegaso a cui va il mio ringraziamento per l’operato e l’impegno a favore di questo territorio”.

L’importanza degli obiettivi è stata ribadita anche dal Consigliere comunale Giuseppe Malandrino: “Sono orgoglioso che finalmente possa realizzarsi un progetto concreto di Protezione civile comunale, idea già avviata dall’Ente nei mesi scorsi. Mi preme ringraziare il Sindaco e l’Amministrazione per questo prezioso risultato e il mio gruppo consiliare, Azzurri per Pontecagnano Faiano, che mi onoro di rappresentare, in quanto ha condiviso insieme a tutti noi sin da subito l’importanza di tale progetto contribuendo a questa fondamentale fase”.

Condividi

Commenti non possibili