PONTECAGNANO FAIANO (SA). V meeting del malato reumatico e dell’anziano: successo al Museo Archeologico

V-meeting-amarec-(2)-pontecagnano-ottobre-2013-vivimediaUn grande successo per un appuntamento ricco di contenuti ed emozioni grazie ad un’organizzazione perfetta e alla qualità delle direzioni scientifica e artistica dell’evento.

Bilancio decisamente positivo per il V Meeting del malato reumatico e dell’anziano che si è svolto venerdì 11 e sabato 12 ottobre presso l’Auditorium del Museo Archeologico Nazionale “Gli Etruschi di frontiera”. L’iniziativa è stata organizzata dall’AmareC (Associazione malati reumatici Campania onlus); dall’Azienda ospedaliera universitaria OO.RR. “Scuola medica salernitana” – Struttura complessa di Medicina interna – malattie immunologiche e del connettivo; dal Comune di Pontecagnano Faiano; dalla Lega italiana malattie autoimmuni e reumatiche.

Il convegno, rivolto a cento medici specializzati in medicina interna, reumatologia, medicina generale, neurologia, igiene, epidemiologia e sanità pubblica, cardiologia, quaranta infermieri e venti tecnici di laboratorio, è stato accreditato presso il Ministero della Salute nell’ambito del programma di Educazione continua in Medicina, ottenendo 9,8 crediti formativi.

Il Meeting ha avuto inizio venerdì mattina con il saluto dell’Assessore alla Sanità Anna Maria Cordua, del Direttore generale A.o.u. San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona, Elvira Lenzi, del primario di Medicina interna complessa dell’A.o.u. di Salerno, Dario Caputo, del reumatologo Paolo Moscato, del senatore Alfonso Andria e del Presidente AmareC, Lorenzo La Manna. A seguire le sessioni scientifiche. In serata, invece, si è svolto il Premio alla ricerca e all’arte, con la direzione artistica del conduttore Enzo Landolfi, dedicato da quest’anno alla memoria del professore Roberto Marcolongo, luminare della reumatologia scomparso lo scorso anno. La sua vicinanza alle finalità dell’iniziativa è stata confermata dalla presenza della moglie e della figlia, alle quali sono state consegnate, in un clima di grande emozione, due opere in memoria dell’impegno del padre. Il riconoscimento per la ricerca in medicina è andato a Ignazio Olivieri, mentre per l’arte a Olga Marciano e Giuseppe Arminante. All’evento ha preso parte anche l’attore Carlo Lardo che ha incantato il pubblico con le sue letture. Il Meeting e il Premio assumono sempre di più rilevanza nazionale e, a tal proposito, sono già in programma due appuntamenti in Basilicata e in Toscana. I lavori sono poi ripresi nella giornata di sabato con le nuove sessioni scientifiche e il saluto del Presidente di Legambiente Campania, Michele Buonomo, e del Direttore generale dell’Ospedale San Carlo di Potenza, Giampiero Maruggi

Condividi

Commenti non possibili