SALERNO. Rugby: l’Arechi si prepara ad accogliere la bestia nera del CUS Cosenza

ASD-Arechi-Rugby-salerno-ottobre-2013-vivimediaVigilia infuocata per i Dragoni che domenica, tra le mura amiche del “Vestuti”, affronteranno l’attuale quinta forza del campionato: il CUS Cosenza. Per il sodalizio caro al presidente Manzo sarà una sfida molto importante per varie ragioni: prima su tutte la voglia di allungare la striscia positiva di risultati ottenuti finora, tenendosi al primo posto in classifica, seguita dalla non meno importante voglia di riscatto di capitan Finamore e compagni, che intendono vincere per la prima volta contro i cussini – unica squadra ad aver battuto l’Arechi sia all’andata sia al ritorno nella scorsa stagione – alzando ulteriormente la posta in palio per questo incontro. 

Molto motivato appare l’allenatore dei Dragoni, Luciano Indennimeo, intenzionato a sfatare il tabù contro i cussini ma senza nascondere le difficoltà del match: “All’apparenza questa partita potrebbe sembrare una vera passeggiata se considerassimo la classifica e la differenza tra punti fatti e subiti dalle due squadre, ma credo che non sarà possibile basarci solo sui dati scritti, visto che questa é l’unica squadra che non abbiamo mai battuto tra quelle affrontate dalla nostra fondazione”. “É pur vero – prosegue Indennimeo – che questo é un altro campionato, ma sappiamo che andremo ad affrontare una squadra ben organizzata e per questo voglio ancor di più che i miei ragazzi esprimano al meglio il loro gioco per tutti gli 80 minuti, dando continuità al lavoro svolto finora”. 

“Per loro – conclude l’allenatore dei Dragoni – sarà pesante giocare in trasferta, sia per la distanza da percorrere sia per il fattore campo. Noi finora stiamo dimostrando di avere la stessa mentalità sia in casa che fuori, e questo è quel che più conta per me”.

Condividi

Commenti non possibili