SALERNO. Vittoriana Abate a Salernocrea

vittoriana-abate-salerno-vivimediaRipartono, alla grande, gli appuntamenti di SalernoCrea,ideati e curati da MariaRosaria Vitiello, Antonio Di Giovanni, giornalisti de “La Citta’”e dal “vulcanico “ Presidente dell’Associazione Giuseppe Carabetta.

Ospite di prestigio nazionale .Vittoriana Abate,giornalista della RAI ed inviata del programma di punta di RAI UNO “Porta a Porta” condotto da Bruno Vespa. 

Vittoriana Abate, salernitana, laureata in Giurisprudenza, è giornalista professionista. Dal 1990 lavora in Rai, nei programmi di approfondimento giornalistico. Da oltre dieci anni è inviata di Porta a Porta (Rai1). Esperta di cronaca nera e giudiziaria, ha seguito tutti i più grandi casi di cronaca dell’ultimo decennio. È opinionista nei vari programmi della Rai. Dopo varie esperienze televisive locali è approdata alla tv di Stato dove ha  lavorato in tutte e tre le reti, dal programma di Gigi  Marzullo, al programma di approfondimento giornalistico Pomeriggio sul due, da Ho bisogno di te, in collaborazione con il TG2, a Racconti di vita su Raitre. Porta a porta di Bruno Vespa,è stata indubbiamente la trasmissione che l’ha posta al’attenzione nazionale come una delle giornalista più brave di tutto il panorama giornalisti italiano. Nel programma ,con ascolti record, si occupa prevalentemente di cronaca nera e giudiziaria. Ha seguito, tra gli altri, il caso Meredith e di Chiara Poggi, la vicenda di Cogne e del piccolo Tommaso, il delitto di via Poma , il terremoto in Abruzzola tragedia della Costa Concordia,il Caso Parolisi e molti altri grandi inchieste ,gialli e cronachedei nostri giorni. 

Oggi  il giornalismo vive un momento di grande difficoltà e bisogna riconoscere la grande professionalità e l’impeccabile lavoro svolto quotidianamente dalle giornaliste italiane, in tutti i campi, dalla politica ,alla cronaca,dallo sport,alla moda : Vittoriana Abate ne  è uno degli esempi più  importanti. Professionalità, leggerezza, tatto, ecco cosa danno di più ai lettori ed ai telespettatori, queste ”professioniste” dell’informazione. Molti giornalisti  dovrebbero seguire il loro esempio e non farsi troppo coinvolgere in risse televisive o giornalistiche che danneggiano solamente il lavoro quotidiano della stampa, dando una immagine troppe volte distorta del lavoro eccellente e puntuale  dei giornalisti. Ma di questo, della sua vita,dei suoi successi e della sua professione se ne parlerà  sabato 18 ottobre  presso la sede di Salerno Crea.alle ore 19,30 a Porta Rotese a Salerno.
(Maria Rosaria Vitiello)

Condividi

Commenti non possibili