VIETRI SUL MARE (SA). “Togliete le auto dai marciapiedi“. Pericolo costante per i pedoni

molina-auto-in-sosta-selvaggia-ss18-vivimediaUn accorato, ma fermo, appello viene da alcuni cittadini di Molina stanchi  e preoccupati per il parcheggio selvaggio sul marciapiedi, che impediscono il normale passaggio dei pedoni e per la elevata velocità dei veicoli in transito sulla ex SS18.
L’appello è rivolto alla Provincia di Salerno, ma  soprattutto al Vicesindaco di Vietri Marcello Civale e al consigliere di minoranza Ciro Pica, entrambi di Molina, affinchè provvedano al più presto a porre rimedio alla situazione.
“La sosta selvaggia di auto e moto lungo la strada che collega la frazione Molina al Comune capoluogo e viceversa -dichiarano i cittadini del Rione Ponte di Molina – è diventata per noi motivo di preoccupazione. Esse infatti usufruiscono di tutti gli spazi disponibili, soprattutto sui marciapiedi, per la sosta selvaggia ed impediscono di fatto il passaggio ai pedoni che sono costretti, loro malgrado, a muoversi lungo le corsie di marcia della Nazionale, con il rischio di essere travolti.
Ricordiamo la serie di incidenti, anche mortali, che si sono verificati al Rione Ponte nel corso degli ultimi anni, poiché la velocità sostenuta dei veicoli che transitano sulla strada è un oggettivo pericolo per la nostra incolumità, ma soprattutto per i nostri figli, che devono prendere gli autobus per andare a scuola a Salerno o a Cava.
Questo è un altro punto che desideriamo porre all’attenzione degli organi competenti – continuano i residenti del Rione Ponte di Molina – perché la velocità  sostenuta  dei veicoli sulle ex SS18, incrementa il rischio per i pedoni, che come abbiamo già evidenziato, sono costretti a muoversi lungo la carreggiata.
Chiediamo  a chi di dovere - concludono i cittadini – di provvedere, in modo fermo e determinato, alla tutela e alla salvaguardia di noi cittadini e per evitare gravi incidenti di installare dei paletti che, posti sul marciapiede, impediscano la sosta selvaggia e li rendano fruibili per i pedoni, oltre ad  una serie di Autovelox  e/o di dissuasori, in entrambi i sensi di marcia, ovvero da e per Cava, quindi  sulla ex SS18, per ridurre la velocità dei veicoli, ed evitare tragedie annunciate.”

Condividi

Commenti non possibili