CAVA DE’ TIRRENI (SA). Occhio alla salute: corso-convegno all’Abbazia Benedettina Cavense

emogasanalisi-arteriosa-convegno-medico-abbazia-cava-de'-tirreni-novembre-2013-vivimedia

L’attenzione alla salute deve essere sempre e comunque alta ed a venirci incontro ci hanno pensato i dottori Maurizio Renis e Alfonso Schiavo, responsabile, il primo, dell’Unità Operativa Semplice “Ipertensione Arteriosa e Prevenzione Cardio-Vascolare”, ed il secondo responsabile dell’Unità Operativa Semplice “Geriatria con Riabilitazione Respiratoria”, afferenti alla Divisione di Medicina dell’Ospedale Santa Maria Incoronata di Cava de’ Tirreni con un corso-convegno dal tema: “L’Emogasanalisi Arteriosa e l’Equilibrio Acido-Base: l’interpretazione clinica dell’esame” che si terrà sabato 9 novembre, con inizio alle ore 08,30, presso l’Aula Magna dell’Abbazia Benedettina della Santissima Trinità di Cava de’ Tirreni.

L’emogasanalisi arteriosa, nota semplicemente anche come emogasanalisi o EGA, è un esame che si pratica routinariamente nei reparti ospedalieri, ove vengono accolti pazienti critici: Rianimazione, Pronto Soccorso, Medicina d’Urgenza, Unità di Terapia Intensiva Coronarica, Nefrologia, Pneumologia, Unità di Terapia Intensiva Pneumologica ecc. e consiste in un semplice prelievo arterioso effettuato a livello della arteria radiale o femorale. L’esame permette di misurare le pressioni parziali dei gas arteriosi (ossigeno ed anidride carbonica) ed il pH del sangue, che è il “termometro” della capacità dell’organismo di liberarsi da tutte le sostanze, specialmente acide, prodotte durante le reazioni metaboliche necessarie per fornire, innanzitutto, energia vitale.

L’emogasanalisi è indispensabile per la diagnosi dell’insufficienza respiratoria ed è fondamentale nella valutazione dell’equilibrio acido-base (EAB) che può essere definito l’equilibrio principe che mantiene nella norma tutte le funzioni vitali dell’individuo. Già in passato il dottore Maurizio Renis ed il dottore Alfonso Schiavo, hanno promosso eventi formativi sull’argomento, sia nell’ambito della formazione aziendale (allora A.S.L. Salerno), sia in incontri non aziendali, ma sempre nell’ambito E.C.M. (Educazione Continua in Medicina) e su questa linea già tracciata hanno inteso muoversi anche nella organizzazione del prossimo Corso del 9 novembre, che, come detto, si terrà nel suggestivo scenario dell’Abbazia Benedettina Cavense.

Il corso, introdotto dal Primario della Divisione di Medicina, dottore Vittorio Salvatore, vedrà, in qualità di altri relatori, accanto ai due organizzatori, nonché Responsabili Scientifici, anche le dottoresse Barbara Casilli ed Alessandra Del Gatto e l’infermiera Professionale Genoveffa Russo, tutti professionisti della Divisione di Medicina del Presidio Ospedaliero di Cava de’ Tirreni.

Il Corso, che è rivolto soprattutto agli Internisti, Pneumologi, Cardiologi, Medici di Medicina d’Urgenza e 118, Medici di Medicina Generale ed Infermieri Professionali, vuole essere uno strumento di approfondimento pratico della problematica Emogasanalisi-Equilibrio acido-base, dalla chiarificazione delle procedure per il prelievo arterioso, all’interpretazione dei risultati ed all’integrazione degli stessi, con i dati clinici del paziente esaminato, per formulare la diagnosi più corretta; si pone lo scopo di incentivare una favorevole intesa e stretta collaborazione tra la figura del Medico e quella dell’infermiere Professionale; vuole essere infine un momento di confronto per approfondimenti e scambio di esperienza per implementare le capacità di ognuno di servirsi al meglio di una metodica semplice ma al contempo potentissimo mezzo diagnostico, qual è appunto l’emogasanalisi. 

 

Condividi

Commenti non possibili