PONTECAGNANO FAIANO (SA). Festa dell’albero: grande successo al Primo Circolo didattico

Festa-dellalbero-Primo-Circolo-didattico-(1)-novembre-2013-vivimediaGrande successo e partecipazione al Primo Circolo didattico, guidato dalla Dirigente Angelina Malangone, per la Festa dell’albero. L’iniziativa, inserita nell’ambito del progetto “Ambiente e territorio”, promossa e coordinata dall’insegnante Vincenza De Donato, referente all’Ambiente della scuola, si è svolta nella giornata di giovedì all’interno dei plessi “D. Alighieri”, “G. Perlasca” e “G. Rodari”. Due i momenti clou: la donazione e la piantumazione di tre alberi da parte del Comune e di Legambiente e l’interessante riflessione sull’anniversario della Convenzione dei diritti dell’infanzia.

Un significativo contributo di idee, a testimonianza della proficua collaborazione, è giunto dall’Amministrazione guidata dal Sindaco Ernesto Sica con gli interventi dell’Assessore alla Pubblica istruzione e alle Politiche ambientali Francesco Pastore e del Presidente della Prima Commissione consiliare, Monica Caccavo, nel corso delle visite agli istituti. La fondamentale sinergia con Legambiente è stata, inoltre, confermata dalla presenza del Presidente regionale Michele Buonomo e del Presidente cittadino del circolo Occhiverdi Carla Del Mese, che hanno evidenziato l’importanza dell’evento e del loro impegno.

“Amare e rispettare i bambini”, “Amare e rispettare gli alberi e l’ambiente”: questi gli obiettivi e i temi trattati dai piccoli attraverso attività didattiche varie e diversificate quali canti, coreografie, recitazione, una ricca cartellonistica e manufatti. Tutti i lavori prodotti sono il risultato di un intenso lavoro di indagine e ricerca e di una programmazione didattico-educativa predisposta dalle docenti. Le finalità educative hanno, dunque, riguardato l’acquisizione di importanti valori sociali come il rispetto e la tutela ambientale, in particolare degli alberi, la salvaguardia del patrimonio boschivo, il superamento dell’emarginazione scolastica per favorire lo scambio culturale. Il progetto, infatti, quest’anno si è arricchito di principi come l’integrazione e la multietnicità che assumono un ruolo centrale nell’istituzione scolastica e a favore dei bambini nel loro percorso di cittadini responsabili e consapevoli. 

Condividi

Commenti non possibili