SALERNO. Gli operatori turistici salernitani in Svezia per promuovere il sistema Salerno nel mondo

confindustria-salerno-vivimediaIl Gruppo Alberghi, Turismo e Tempo Libero di Confindustria Salerno ha preso parte al Workshop Svezia che ha avuto luogo il 14 novembre u.s. a Stoccolma presso l’Hotel Scandic Grand Central.

Il Workshop, promosso da Intertrade, azienda speciale della Camera di Commercio, nell’ambito delle attività di marketing territoriale, ha consentito  alle aziende partecipanti di avviare rapporti di collaborazione con partner nord europei per favorire la visibilità dell’area salernitana all’estero, presentando e valorizzando le opportunità e le eccellenze territoriali attraverso l’organizzazione di incontri d’affari con gli operatori locali.

Hanno partecipato alla missione: Casa Albertina, Positano; Fadi Incoming Service Tour Operator, Salerno; Giroauto Travel Tour Operator, Salerno; Hotel 2 Torri, Maiori; Hotel Aurora, Amalfi; Hotel Margherita, Praiano; Hotel Mediterranea, Salerno; Hotel Rufolo, Ravello; Hotel Scapolatiello, Cava Dei Tirreni; Terme Capasso, Contursi; Villaggio Elea, Ascea.

“Gli operatori svedesi – ha dichiarato la Presidente del Gruppo Alberghi, Turismo e tempo libero di Confindustria Salerno, Lucia Scapolatiello – hanno manifestato un forte interesse per il nostro territorio. In particolare il mercato svedese è molto attratto dai settori dell’enogastronomia, del cicloturismo ed, in particolare del trekking e del biking,oltre alle offerte relative all’honeymoon (luna di miele) e al wedding (matrimonio).”

La Svezia gode di un’economia estremamente salda, con un basso tasso di disoccupazione ed un PIL pro-capite tra i più alti in Europa. Grazie anche alle garanzie sociali del welfare state ed alla moneta in ripresa, la maggioranza della popolazione è in grado di effettuare viaggi all’estero anche più volte all’anno. Il turista svedese appartiene ad una categoria socio-economica medio-alta ed il desiderio di sole e mare e l’interesse culturale rappresentano le principali motivazioni che lo spingono a visitare il nostro Paese.

Condividi

Commenti non possibili