VIETRI SUL MARE (SA). I bagni pubblici diventano … cabina ENEL?

vietri-sul-mare-corso-3-vivimediaSembra si sia trovata una soluzione all’atavico problema dei bagni pubblici a Via Roma. Costruiti circa sei anni fa, costati alla collettività  circa 100 mila euro e mai andati in funzione, a detta dell’Amministrazione comunale, per mancanza di personale e per la ubicazione  ritenuta non facilmente raggiungibile dai cittadini,.
Potrebbero essere acquistati o fittati dall’ENEL per farne una cabina di potenziamento del servizio elettrico a Vietri.
In una delibera di Giunta del 24 settembre 2013, infatti, viene fatto presente che l’ENEL ha chiesto al Comune di Vietri la possibilità di acquisto di un immobile in Via Roma per la costruzione di una cabina elettrica per il potenziamento dell’energia elettrica da fornire al territorio.
Il Comune sembra non sia disposto a vendere ad un prezzo basso, ed ha proposto l’affitto dei bagni pubblici alla società elettrica. Una posizione di attesa quindi da parte dell’Amministazione del Sindaco FrancescoBenincasa, che non vuole svendere i l proprio patrimonio immobiliare, pur avendo, come tanti comuni in Italia del resto, bisogno di soldi per rimpinguare la casse comunali.
“Non possiamo premetterci di sottostimare o di svendere i locali – fanno sapere dal Comune – pertanto abbiamo proposto all’ENEL l’affitto dei bagni pubblici, in una logica di interesse comune. Speriamo che l’operazione vada in porto per la soddisfazione di entrambe la parti.”
Intanto i bagni continuano ad essere chiusi ed inaccessibili al pubblico. Insomma un’opera nata male, ma ”progettata”, pensata e  costruita peggio, con una perdita economica di notevole entità  per la collettività e per le casse comunale e che si spera possa rientrare con una operazione, valid, ma soprattutto , come sembra nell’interesse di Vietri, del Comune e dei suoi cittadini.

Condividi

Commenti non possibili