VIETRI SUL MARE (SA). I cittadini di Molina rivogliono la loro fontana

fontana-molina-vietri-sul-mare-novembre-2013-vivimediaMentre la fontana di Giovannino Carrano, vera icona dell’artigianato vietrese, a Vietri  è ancora non funzionante a causa della difficoltà nel montare il motore per l’immissione e la fuoriuscita dell’acqua, anche i cittadini di Molina fanno sentire la loro voce per un’altra opera “abbandonata” oramai da anni.

La Fontana del Ricordo, infatti è una delle opere pubbliche a cui tengono tantissimo i cittadini di Moina, poiché essa fu  costruita dove una volta era situata la vecchia chiesa di Molina, che fu poi abbattuta in seguito ai danni subiti dall’alluvione del 54. Per ricordare il tragico evento, a monito della superficialità degli uomini, la fontana fu interamente costruita dagli abitanti del paese, ed originariamente era costituita da tre piatti posizionati a piramide, grande sotto, medio al centro e piccolo in cima. Qualche decennio fa, fu rifatto il bordo esterno e tutti i giardini circostanti, ma  la scarsa manutenzione e pulizia, con gli anni, ha prodotto del calcare che col tempo è diventato sempre più un unico blocco, ostruendo i canali di scolo e le fontanelle da cui usciva l’acqua, e coprendo interamente i piatti in ceramica. Circa due mesi fa, seppur con difficoltà, dalla fontana continuava ad uscire l’acqua, ma un giorno, i giardini furono completamente allagati da una perdita, e da allora è rimasta chiusa, senz’acqua, perché la riparazione prevede un impermeabilizzazione e quindi, secondo quanto si apprende dai cittadini, la spesa non è sostenibile dal comune.

Ora dopo una serie di segnalazioni e richieste pressanti, i cittadini di Molina chiedono a gran voce il ripristino della fontana, per memoria storica del dramma che colpì la frazione, soprattutto poichè essi si sentono considerati  sempre come cittadini di serie B.

Condividi

Commenti non possibili