CAVA DE’ TIRRENI (SA). Mercoledì 18 si presenta il libro “Le Dolomiti di Napoli. Storie di vita e di politica” di Antonio Bassolino

le-dolomiti-di-napoli-racconti-di-politica-e-vita-dicembre-2013-vivimediaMercoledì 18 dicembre alle ore 18:00 si presenta alla Mediateca Marte di Cava de’Tirreni il libro “Le Dolomiti di Napoli. Storie di vita e di politica” di Antonio Bassolino, ultima fatica editoriale autobiografica, i racconti di uomo e di politico. Ad incuriosire, già dalle prime battute, il titolo del libro, Le Dolomiti di Napoli, che non sono presenti in alcuna carta geografica e nel libro rappresentano sia la grande passione per la montagna, la difficoltà e le soddisfazioni legate alle scalate ed alle discese dei percorsi montani, sia, metaforicamente, i momenti di successo ed i momenti di discesa, legati alla vita di ogni uomo ed ancor più a quella di un politico. L’autore Bassolino è stato per sei anni e mezzo sindaco di Napoli e per dieci anni presidente della Regione Campania. Prima ancora, dirigente nazionale del Pci e tra i fondatori dei partiti, che da quel ceppo sono nati, politico sin da ragazzo, a sedici anni già segretario di una sezione di operai e di lavoratori, politico fra due regioni problematiche, la Campania e la Calabria. Un percorso di vita in cui, per lungo tempo, vita politica e vita privata sono quasi coincise. Nel libro si racconta un lungo e faticoso travaglio nelle istituzioni, e, dopo l’assedio ininterrotto del pubblico, la scoperta della solitudine e del silenzio del proprio io privato. Il libro esce in un momento di soddisfazione di Antonio Bassolino, per la piena assoluzione nelle vicende giudiziarie personali, che come in un intervista afferma” mi ripaga di tanti anni di dolore e sofferenze, trascorsi, però, sempre nel grande rispetto e fiducia nella magistratura” Un libro, dunque, che rappresenta un viaggio interiore attraverso gli aspetti umani della politica, nella necessità di dover creare un diverso rapporto fra politica stessa e la vita e gli affetti. “Noi abbiamo due occhi- ha affermato in un’intervista l’autore- uno deve guardare alla vita civile, l’altro deve però guardare in egual modo la vita privata, dandole maggiore importanza rispetto ad una volta, anzi eguagliandola a quella politica. I miei due occhi, però, non guardano indietro, ma, grazie ai sorrisi ed agli sguardi dei miei nipoti, cui sto dedicando il tempo che non ho dedicato ai miei figli, guardano avanti ad un mondo che cambia, che prepara al futuro.” Un viaggio introspettivo, ma anche una riflessione, che guarda al mondo politico, che nella giornata del 18 a Cava, verrà fatto insieme al Armando Lamberti, Gennaro Mucciolo e Flora Calvanese, politici di ieri e di oggi, che porteranno il loro vissuto e la loro dedizione alla Res publica, esaminando, analizzando e approfondendo le tematiche trattate dall’autore, la politica attuale, le questioni italiane ed il futuro del P­aese. Le esperienze politiche, condivise e non, di chi presenterà il volume, dunque, guideranno il pubblico nel percorso del libro, ma anche nella vita e nel modus operandi politico di Bassolino per approfondire quanto accaduto, conoscere e ascoltare un uomo controverso, a tutt’og­gi molto criticato ma anche molto amato.
(Imma Della Corte)

Condividi

Commenti non possibili