PONTECAGNANO FAIANO (SA). Piano Sociale di Zona Ambito S4, importanti provvedimenti a sostegno dell’infanzia e persone non autosufficienti

Municipio-Pontecagnano_viviSi è tenuto stamane, presso il Comune di Pontecagnano Faiano, capofila del Piano Sociale di Zona, la riunione del Coordinamento Istituzionale dei Sindaci dell’Ambito Territoriale S4. All’approvazione importanti provvedimenti relativi ai significativi interventi contemplati nel Piano di Azione Coesione, primo riparto 2014-2015. Si tratta di servizi a favore della prima infanzia, da 0 a 36 mesi, e per le persone non autosufficienti oltre i 65 anni. Nel primo caso, si è inteso incrementare la capacità di offerta nel campo degli asili nido e degli interventi integrativi, a titolarità pubblica e/o privata. Nelle comunità dell’Ambito Territoriale sono state programmate oltre 500 opportunità per nuovi utenti, bambini e bambine. Per quanto concerne gli interventi a favore delle persone anziane non autosufficienti , le nuove progettazioni prevedono l’incremento del servizio di assistenza domiciliare integrata, per le prestazioni di natura sociale, nonché un più adeguato servizio di tele-assistenza,  in considerazione soprattutto delle aree periferiche del territorio. E’ previsto un aumento del monte ore pari al raddoppio dell’attuale offerta, ovvero ad un incremento pari a 56 mila ore in più.

Soddisfatto per i lavori del Coordinamento il presidente dello stesso, dottor Ernesto Sica, Sindaco del Comune capofila:” con le nuove progettazioni che saranno messe in campo, ad approvazione definitiva, da parte dell’Autorità di Gestione presso il Ministero degli Interni, abbiamo corrisposto ad esigenze fondamentali della vita delle persone , sostenendo gli itinerari educativi delle famiglie, nonché le loro opportunità di conciliazione dei tempi di lavoro, di educazione e di cura. Sono state, altresì, incrementate le possibilità di lavoro per l’associazionismo e la cooperazione sociale. Continua, con successo, la capacità del nuovo Ambito Territoriale di sintonizzarsi con le risorse finanziarie che, nell’ottica della programmazione europea, sono finalizzate allo sviluppo economico-sociale del Mezzogiorno”.

L’Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Pontecagnano Faiano, Francesco Pastore, sottolinea il valore dell’integrazione socio-istituzionale che, anche in questa occasione, si è registrata tra le amministrazioni comunali del territorio ed i soggetti sociali delle comunità. “Si è rafforzata la filiera dell’integrazione e della condivisione, chiave di volta delle nuove politiche sociali finalizzate allo sviluppo locale. Continuiamo- dice ancora Pastore-  a lavorare perché la nostra città, oltre a garantire servizi ed interventi in risposta alle reali esigenze dei cittadini, sia sempre più luogo riconosciuto di incontro e relazioni per tutte le componenti del vasto territorio di cui il nostro comune è capofila”.
(Emanuela Anfuso)

Condividi

Commenti non possibili