SALERNO. Salerno Bond: interamente sottoscritto il prestito obbligazionario, al via i finanziamenti alle imprese di Confindustria Salerno

confindustria-assemblea-salernobond-salerno-dicembre-2013-vivimediaIl Salerno Bond, emesso da Banca Sella e presentato in occasione dell’assemblea pubblica di Confindustria Salerno lo scorso 12 novembre, è stato interamente  collocato. Nel giro di un mese, infatti, è stato sottoscritto tutto il prestito obbligazionario da 7,5 milioni di euro, che va a costituire il plafond finalizzato a finanziare i progetti di investimento e crescita delle imprese salernitane. 

Il bond di territorio è stato emesso a seguito dell’accordo siglato tra Confindustria Salerno, Banca Sella e Confidi Ga.Fi. Sud.  La raccolta del prestito obbligazionario a tasso fisso collocato da Banca Sella, con un rendimento annuo lordo del 3%, è confluita nel plafond riservato alle imprese della provincia di Salerno aderenti a Confindustria che, grazie anche alla garanzia del confidi Ga.Fi. Sud possono richiedere finanziamenti a condizioni agevolate. 

Ai 7,5 milioni di euro ottenuti grazie alla sottoscrizione del Salerno Bond, si aggiungono altri 3,5 milioni di euro già messi a disposizione da Banca Sella, che portano così il plafond complessivamente destinato alle imprese salernitane a 11 milioni di euro. Ad oggi, inoltre, Banca Sella ha già finanziato i primi progetti per importi pari a circa 2 milioni di euro, mentre numerose altre richieste sono in fase di valutazione. 

I prestiti finanzieranno operazioni a supporto del capitale circolante delle imprese e a progetti d’investimento volti a migliorare le capacità competitive dell’impresa e favorire nuova occupazione, con particolare attenzione agli investimenti dedicati all’internazionalizzazione e all’innovazione. I primi potranno avere durata massima fino a 18 mesi meno un giorno e un importo massimo di 500 mila euro, mentre i finanziamenti da dedicare ai progetti di investimenti prevedono un importo massimo di un milione di euro e una durata pari a 72 mesi. 

“La comunità salernitana – ha dichiarato il Presidente di Confindustria Salerno Mauro Maccauro – ha risposto positivamente alla sottoscrizione del Salerno bond. Un risultato assolutamente non scontato e raggiunto in tempi record. Si passa ora alla fase due dell’iniziativa. Le nostre imprese potranno impiegare queste risorse per sostenere la loro crescita, come sta già accadendo con il plafond messo a disposizione da Banca Sella e il supporto del confidi GA.Fi Sud. Bisogna continuare a lavorare in questa direzione. Una comunità propositiva, che riparte da se stessa e trova il modo per aiutarsi da sola dimostra che è possibile dare un contributo concreto alla risoluzione di uno dei tanti nodi dello sviluppo che restano ancora in attesa di essere sciolti.” 

“I Salerno Bond sono una operazione importante per il nostro territorio – ha commentato Gennaro Crescenzo, responsabile di territorio di Banca Sella – grazie alla quale vengono messi in relazione diretta la raccolta di risparmi a condizioni interessanti e il loro impiego in favore delle esigenze e dei progetti di crescita e innovazione delle imprese locali. Si tratta quindi di uno strumento concreto per favorire la competitività delle nostre imprese e, più in generale, per contribuire alla ripresa dell’economia salernitana che ha importanti potenzialità. La buona risposta da parte dei risparmiatori, in tempi molto rapidi, e il finanziamento dei primi progetti grazie a questo nuovo plafond dimostrano che siamo sulla strada giusta, a vantaggio delle famiglie e delle imprese di quest’area”.
(Gaia Longobardi)

Condividi

Commenti non possibili