CAVA DE’ TIRRENI (SA). Alex Zanotelli il 18 gennaio a Cava alla Giornata Diocesana della Pace 2014

alex-zanotelli-vivimediaCon la significativa denominazione di Via Pacis, organizzata dall’Arcidiocesi Amalfi-Cava de’Tirreni e dal Punto Pace Pax Christi e focalizzata sugli spunti offerti dal documento di Papa Francesco Fraternità, fondamento e via per la Pace, sabato 18 gennaio p.v. sarà celebrata alla grande, a Cava de’ Tirreni, la Giornata Diocesana della Pace 2014. Sarà aperta da un corteo, che si formerà a Piazza San Francesco alle 17 e sarà diretto verso il Palazzo Vescovile di Piazza Duomo. Durante il corteo, al quale aderiranno oltre ai cittadini varie organizzazioni parrocchiali e civili, sono previste cinque brevi soste, ognuna con testimonianze dirette e letture su temi importanti e coinvolgenti riguardanti il rapporto della Fraternità con la Povertà, l’Economia, la Criminalità, l’Ecologia, la Guerra. Nel Salone del Palazzo Vescovile (non il salone Paolo VI, come è stato in un primo momento annunciato sui manifesti), alle 18,30 circa avverrà un attesissimo e stimolante incontro con il missionario comboniano Padre Alex Zanotelli, testimone attivo a tutto campo del Vangelo, fierissimo costruttore della Pace e del Disarmo, che, sulla scia del Concilio Ecumenico Vaticano II e non sempre senza contrasti, è da decenni in prima fila nella costruzione dell’agognata “Chiesa del grembiule”, a contatto diretto con gli ultimi, in Sudan, Kenya, ora a Scampia di Napoli, in lotta costante contro le ingiustizie e le disuguaglianze sociali, con l’obiettivo della costruzione di una società improntata al solidarismo cristiano. Al termine della manifestazione, Antonio Armenante, coordinatore del Punto Pace Pax Christi di Cava de’ Tirreni, presenterà la proposta “I condomini della solidarietà, cantieri di fraternità”. Le conclusioni saranno affidate all’Arcivescovo dell’Arcidiocesi Amalfi – Cava de’ Tirreni, S.E. Orazio Soricelli.

Condividi

Commenti non possibili