MAIORI (SA). Nasce il “Club del Libro al Femminile”: un nuovo modo di vivere la lettura!

maiori-veduta-dal-molo-vivimediaL’Associazione P-Arteras, in collaborazione con il Comune di Maiori, apre le porte alla cultura e alla fantasia con una nuova iniziativa mirata a promuovere il puro piacere della lettura. Il “Club del Libro al Femminile” andrà ad incrementare la lista di eventi realizzati negli ultimi anni dall’instancabile volontà delle socie

P-Arteras, ovvero, semplici donne, mamme ed ostetriche che portano avanti con altruismo i propri obiettivi finalizzati alla salvaguardia del mondo femminile e dell’intera collettività. L’idea di formare un gruppo di lettura è nata da un concetto di cultura del tutto personale che non ha niente a che vedere con l’appellativo intellettuale che spesso viene accostato impropriamente al termine. La parola cultura, infatti, deriva dal verbo latino colere, “coltivare” ed è intenzione dell’associazione “seminare” nuovi propositi attraverso una passione che ci accomuna: la lettura. Ogni donna lascia fiorire dentro di sé la propria cultura perché i libri aprono le menti e creano rapporti di profonda intesa tra chi ama leggere. Condividere un volume è un passaggio di pensieri, uno scambio di anime e fare lettura condivisa significa scambiarsi impressioni ed opinioni. Il club non ha regole prestabilite, non stabilisce cosa leggere e come leggere, anzi! La personale esperienza di vita del lettore è l’ingrediente fondamentale dell’iniziativa ed ogni mese sarà dedicato ad un libro in particolare o ad un tema specifico. Il Club del Libro è aperto a tutti e sarà inaugurato Sabato 01 Febbraio 2014  alle ore 18.30 nel Palazzo Comunale di Maiori. La serata sarà interamente dedicata alla presentazione generale del progetto, ci saranno delle brevi letture intervallate da un dolce sottofondo musicale e verranno anticipati gli appuntamenti futuri del gruppo come le “Letture in Strada” previste per l’8 Marzo. L’associazione P-Arteras metterà a disposizione dei membri del club il suo cospicuo numero di libri (al momento sono circa 250 volumi) divisi in vari generi (romanzi, opere narrative, gialli, grandi classici della letteratura etc…) e ricorda a tutti i lettori che è possibile prendere in prestito i libri anche dalla ricca biblioteca comunale. Spesso le idee più semplici sono anche le migliori e creare uno spazio pubblico dove poter parlare di sé attraverso i libri significa mostrare agli altri il proprio animo. Ogni persona è come un libro aperto, è lo scrittore di se stesso e con il Club del Libro “sfoglieremo” le nostre anime.
(Sabrina Apicella)

Condividi

Commenti non possibili