VIETRI SUL MARE (SA). Sporting Vietri, un pareggio che sa di “beffa”

sporting-vietri-novembre-2013-vivimediaLe previsioni parlavano di tempesta oggi al “Fortunato” di S. Mango Piemonte, e così è stato, ma la bufera non si è limitata al meteo perché evidentemente prevedeva tuoni e fulmini anche al gioco dei ragazzi di Mister Della Monica costretti, ancora una volta, ad emigrare dal Comunale di Marina di Vietri per l’ennesima quanto prevedibile mareggiata .
I casertani, dopo la brillante prestazione di domenica scorsa si presentavano con credenziali non del tutto trascurabili e pronti a restituire la “posta” della gara d’andata. Di contro lo Sporting aveva l’obbligo della vittoria per sancire il ruolo di terzo incomodo nella lotta al vertice.
Mister Addonisio schiera una formazione accorta in difesa ed un centrocampo che in collaborazione con l’attacco promuove un pressing alto per non concedere possibilità di gioco “tranquillo” alle retrovie avversarie.
Il tecnico vietrese invece, propone una formazione a dir poco enigmatica, con poche possibilità di saltare il pressing avversario e nessuna chance di avere la meglio sugli arcigni difensori neroazzurri.
Il risultato che ne viene fuori è l’immagine di una squadra lenta, prevedibile e con poca autostima che non riesce ad impensierire una benchè minima volta il portiere Ferrara.
Già al 1’ minuto il Gladiator manda segnali di pericolo alla porta di Contessa, Capitelli approfitta di uno svarione difensivo di Sansone e si presenta solo in area, Castagno fa buona guardia e chiude in angolo.
Ma il campanello d’allarme non mette in guardia i vietresi e al 12’ Cerullo approfitta di una palla filtrante non “letta” da Maraziti e deposita alle spalle dell’incolpevole pipelet biancoverde.
Lo Sporting accusa il colpo e non riesce a costruire occasioni per lo scarso “peso” in avanti, è anzi il Gladiator che insiste e al 19’ colpisce l’incrocio dei pali con Zanre.
Si arriva addirittura al 19’ per ammirare il primo tiro in porta della squadra salernitana, quando Falcone si porta avanti una palla sul sinistro al limite dell’area e spreca il suo “pezzo forte” sparando alto.
Dopo un gioco sterile a centrocampo bisogna attendere il 37’ per segnalare una seconda conclusione a rete dei biancoverdi, Abate raccoglie dal limite e tira forte ma impreciso.
Il fischio della fine del primo tempo suona come una liberazione per i vietresi pronti a riordinare le idee per offrire una prestazione dignitosa ai propri sostenitori.
E in effetti lo Sporting rientra in campo con lo spirito giusto, proponendo il Bomber Della Monica al posto di Falcone e D’Amico che rileva un’impalpabile Trezza, che danno subito vitalità e vivacità all’attacco biancoverde.
Ma come un meteorite caduto dal nulla, si scatena il cielo dei Picentini riversando sul campo migliaia di mc di acqua costringendo l’arbitro Scoppetta a sospendere la gara per ben 10 minuti e mettendo a dura prova i nervi dei vietresi, costretti a rimontare.
Quando Giove calma le sue ira, l’arbitro comanda la ripresa e lo Sporting si catapulta in avanti a testa bassa.
All’11’ Della Monica entra in area e tira ma Ferrara para a terra.
Dopo un minuto Villani riceve da Della Monica ma tutto solo spara a fil di palo.
Il Gladiator non sta a guardare e al 16’ Valentino tira debolmente verso la porta difesa da Contessa che para con tranquillità.
Un minuto e i casertani raddoppiano, Zanre approfitta dell’ingenuità della difesa biancoverde, e di un incredibile serie di rimpalli, trafiggendo Contessa in uscita.
La panchina vietrese resta incredula, ma tenta il tutto per tutto rendendo la squadra ancora più offensiva e quindi Calicchio rileva Castagno e Romano sostituisce Ciccullo.
Mister Addonisio manda in campo Di Lauro al posto di Cerullo.
Il forcing aumenta e il Gladiator si affida alle ripartenze del solo Zanre ma allo Sporting non resta che rischiare per raggiungere quantomeno il pareggio.
Al 28’ Della Monica fa le prove del gol colpendo di testa da corner, ma la palla finisce alto sulla traversa.
I neo entrati Della Monica e D’Amico tagliano come il burro la difesa avversaria che si aiuta con le buone e le cattive anche per la scarsa attenzione dell’arbitro Scoppetta.
All’improvviso finalmente il giusto premio allo sforzo bianconeroverde: prima al 40’ Della Monica accorcia le distanze battendo di testa, su corner, l’incolpevole Ferrara, e poi D’Amico, ricevuto un passaggio filtrante da Romano, trafigge ancora il portiere casertano portando i suoi al pareggio.
Il Gladiator non ne ha più e lo Sporting lo capisce chiudendo i casertani nella propria metà campo.
Al 43’Petrella entra a dare man forte ai suoi sostituendo Caterino.
Al 51’ la fortuna gira le spalle ai vietresi: Romano si guadagna una punizione dal limite, Della Monica si coordina e lascia partire un tiro forte e preciso che colpisce la traversa tornando incredibilmente in campo senza che Sansone possa ribatterlo in rete, i ragazzi imprecano e l’arbitro Scoppetta, ignorando buona parte del recupero per l’interruzione, sancisce con il triplice fischio la fine dell’incontro.
Nel complesso non possiamo dire che il Gladiator non abbia meritato il pareggio ma senz’altro possiamo asserire che lo Sporting ha letteralmente rinunciato ad un tempo con un atteggiamento tattico che lascia perplessi, prova ne è che la ripresa è stata interpretata con altro ardore e disposizione in campo.
Peccato perché il Sorrento vincendo con la Rocchese raggiunge al terzo posto in classifica i biancoverdi e domenica la trasferta a Casalnuovo sarà tutt’altro che semplice.

SPORTING VIETRI SUL MARE – S.FELICE GLADIATOR 2-2

SPORTING VIETRI S/M. 4.4.2.: 1.Contessa, 2.Castagno, 3.Esposito, 4.Villani, 5.Maraziti, 6.Sansone, 7. Falcone, 8.Curcio, 9.Ciccullo, 10.Abate, 11.Trezza P., 12.Pagano, 13. Della Monica, 14.Romano, 15. D’Amico, 16.Calicchio, 17. Mosella, All. Della Monica

S.FELICE GLADIATOR . 4.3.3.: 1.Ferrara, 2.D’Amico, 3.Palmieri, 4.Valentino, 5.Motta, 6.Fusco, 7.De Lucia, 8.Caterino, 9.Zanre, 10.Capitelli, 11.Cerullo, 13.Di Lauro, 14.Cecoro, 15.Petrella,
All. Addonisio

Marcatori: 12’p.t. Cerullo(G), 17’s.t.Zanre(G), 40’s.t. Della Monica(S), 42’s.t. D’Amico(S).

NOTE: Amm.: 36’s.t. Abate(S), 38’s.t.Motta (G).

Condividi

Commenti non possibili