CAVA DE’ TIRRENI (SA). Giunge a Cava il Miracolo Eucaristico

miracolo-eucaristico-cava-de'-tirreni-febbraio-2014-vivimediaL’arrivo dell’oggettiva e reale testimonianza di un Miracolo Eucaristico, è un evento oltremodo eccezionale per una comunità ecclesiale. Tale evento si “materializzerà” dal 22 febbraio al 2 marzo prossimi. La Città di Cava de’ Tirreni, grazie all’attivismo della Parrocchia di Sant’Alfonso Maria de’ Liquori, di via Gaetano Filangieri, col Parroco Don Gioacchino Lanzillo, si appresta a riceverla con immensa fede. E’ un evento accaduto nel 1330 a Cascia (PG), quando l’Ostia, durante la consacrazione, nel divenire Corpo di Cristo, iniziò a grondare sangue nelle mani del celebrante. La Parrocchia di Don Gioacchino Lanzillo, come Cava de’ Tirreni, sarà l’ultima parrocchia e Città ad essere “visitata” dal singolare Miracolo Eucaristico, infatti dopo questa peregrinatio, la Divina Ostia non uscirà più dalla cappella dell’Adorazione di Cascia. L’arrivo è previsto per le ore 19 di sabato 22 febbraio e dopo la celebrazione della Santa Messa seguirà, fino alle 23 l’Adorazione Eucaristica. Domenica 23, oltre le plurime Sante Messe, si terrà, alle ore 20, il convegno dal tema: “Mi arrendo al tuo amore Signore Gesù“. Dal 24 al 28 febbraio si terranno le celebrazioni delle Sante Quarant’ore a Sant’Alfonso. Alle 20 di sabato 1° marzo, dopo le molteplici attività clericali, si terrà il convegno: “Come satana corrompe la società“. Domenica 2 gli incontri si chiuderanno con: “Sant’Alfonso come Madjugorie“; alle 21 la processione Eucaristica e la partenza dell’Ostia Miracolosa alla volta di Cascia.

Condividi

Commenti non possibili