CAVA DE’ TIRRENI (SA). Riapre la scuola dell’Infanzia di Sant’Anna scarico

scuola-dellinfanzia-santanna-scarico-riapertura-2-cava-de'-tirreni-febbraio-2014-vivimediaQuesta mattina alla presenza del sindaco Marco Galdi, del vicesindaco e assessore alla Manutenzione urbana, Tania Lazzerotti, dell’assessore ai Servizi sociali, Vincenzo Lamberti e della dirigente scolastica del IV Circolo didattico di Cava de’ Tirreni, dott.ssa Stefania Lombardi, è stata riaperta la scuola dell’Infanzia di Sant’Anna scarico. La scuola torna, dunque, a disposizione degli alunni della frazione dopo circa due mesi di chiusura per permettere la realizzazione di un restyling degli interni con la manutenzione straordinaria di opere murarie per un ammontare di circa 25 mila euro, ad opera dell’impresa Co.Ge.Ca. di Angri. I piccoli alunni hanno accolto gioiosamente il loro ritorno nella scuola di Sant’Anna scarico dopo il periodo di frequenza nei locali individuati dall’Amministrazione comunale a Santa Maria del Rovo, ospiti del I Circolo didattico. E hanno fatto festa insieme alle loro insegnanti, al personale ATA e a tantissimi genitori. Al momento di aggregazione che ha avuto anche un “ufficiale” taglio scuola-dellinfanzia-santanna-scarico-riapertura-1-cava-de'-tirreni-febbraio-2014-vivimediadel nastro hanno partecipato i massimi rappresentanti dell’Amministrazione comunale. Tutti hanno sottolineato quanto sia rilevante per essa la qualità dell’ospitalità data agli studenti di ogni ordine e grado cavesi con lo scopo di garantire maggiore sicurezza e un vero “star bene” a scuola. Il dirigente scolastico Lombardi ha letto un documento sottoscritto dal locale Consiglio di Circolo nel quale si ringraziavano tutti i protagonisti di questa bella pagina vissuta nella frazione metelliana. La sinergia tra scuola, istituzione locale, componente politica e tecnici, e famiglia ha permesso che i lavori si svolgessero in tempi relativamente rapidi e che i disagi per le utenze fossero limitati al minimo e digeriti nel migliore dei modi. Un clima di grande collaborazione, dunque, ha pervaso l’ambiente e la festa di oggi lo ha testimoniato a pieno. 

Condividi

Commenti non possibili